Quando parliamo di occhiali da sole e occhiali da vista, uno dei brand più conosciuti, apprezzati e ricercati è Moscot, noto marchio reso celebre da personaggi famosi come Cristiano Ronaldo e che vanta una storia lunga e prestigiosa.

Ripercorriamola in breve.

L’inizio di un mito

L’inizio di quello che poi si è rivelato un successo straordinario, risale al 1899.

Fu in quell’anno, infatti, che Hyman Moscot si trasferì dalla Polonia a New York per vendere i suoi occhiali su un carretto nel Lower East Side.

Il negozio/bottega arrivò nel 1915, quando l’abile artigiano fissò la propria insegna al 94 di Rivington Street, con impresso il simbolo dell’occhio che è rimasto lo stesso dopo oltre un secolo.

Grazie a Solomon Moscot, figlio di Hyman, la storia degli Occhiali Moscot continuò con l’apertura nel 1936 di altri punti vendita nella Grande Mela: fu così che il marchio si diffuse largamente fino a conquistare anche i divi del cinema dell’epoca.

Il successore, Joel, con cui si aprì la terza generazione, capì che era arrivato il momento di espandersi oltre i confini degli States e di puntare in Europa, dove pure ci si innamorò di quel design innovativo e moderno che caratterizzava gli occhiali Moscot.

Oggi, al pari di altri grandi marchi di occhiali da sole e di occhiali da vista come, per fare qualche esempio fra i più illustri, Masunaga, Oliver Peoples e Anne et Valentin che si possono acquistare anche tramite lo shop online di rinomati negozi come Otticaventino, Moscot è una delle firme più ricercate fra la gente comune e i vip.

LEMTOSH: storia di una montatura iconica che piace a tutti

La montatura più conosciuta, probabilmente la più iconica e rappresentativa del marchio, è senza dubbio LEMTOSH.

Il segreto del suo successo sta indubbiamente nella versatilità e nella capacità di adattarsi e saper valorizzare qualsiasi tipo di volto.

E pensare che il nome di questa montatura deriva da un aneddoto familiare divertente: il nonno di Harvey Moscot, infatti, chiamava così suo fratello più piccolo quando gli faceva i dispetti.

È un grande fan di questo modello l’attore Johnny Depp, ma tutti gli occhiali Moscot fanno furore tra le star hollywoodiane e non solo.

Li vediamo indossati praticamente in quasi tutte le loro uscite pubbliche da attori e cantanti come Lady Gaga, Susan Sarandon, Tim Burton e Dakota Fanning, ma ne era un grande estimatore anche il grande artista, padre della Pop Art, Andy Wharol.

Ma perché gli occhiali Moscot hanno tanto successo?

Per la qualità indubbiamente, ma anche per la straordinaria capacità di sapersi adeguare ai tempi, alle mode e alle generazioni, con design accattivanti in grado di diventare addirittura iconici.

Moscot è un marchio che ha una storia fatta di creatività, spirito di sacrificio e coraggio, fortemente newyorkese eppure, al tempo stesso, dalla spiccata impronta cosmopolita, che non a caso gli ha permesso di diventare un punto di riferimento imprescindibile per quanto riguarda il settore degli occhiali, praticamente ovunque.

Moscot nasce nel Lower East Side di Manhattan, una zona della città che per tanto tempo è stata il rifugio di artisti e creativi; tanti modelli si ispirano proprio alle personalità eccentriche e fuori dal comune di questo bellissimo quartiere di New York.

Un successo senza tempo

A distanza di oltre un secolo dalla sua creazione, Moscot non solo non conosce tramonto, pur in una società frenetica e sempre alla ricerca di novità e tendenze come la nostra, ma continua ad aumentare il numero dei suoi estimatori.

Le chiavi di un successo tanto longevo si devono ad un mix riuscito di diversi fattori, e più di tutto alla capacità del brand di sapersi continuamente rinnovare restando sempre fedele a sé stesso e allo spirito delle origini, ovvero reinventarsi nel solco della tradizione avendo come obiettivo principale l’attenzione per il cliente.