L’operazione laser agli occhi è sempre più nota. Si tratta di un trattamento specifico per chi soffre di disturbi visivi. Per esempio, grazie a questa operazione è possibile correggere i difetti di miopia, astigmatismo, presbiopia e ipermetropia. Dal momento che questa operazione riscuote con il passare del tempo un successo sempre maggiore, spiegheremo nel dettaglio come funziona. Inoltre, in questo articolo, vedremo quando è consigliabile farla e anche quanto costa.

Per prima cosa, comunque, vogliamo mettere bene in chiaro che non è un’operazione adatta a tutti e non può rappresentare la soluzione di tutti i mali alla vista. In alcuni casi, infatti, non c’è altra scelta che far pace con i propri occhiali o con le lenti a contatto. Inoltre, dovrebbe essere chiaro che l’operazione laser agli occhi va fatta solo in accordo con il medico e con l’oculista e non sulla base delle informazioni reperite da una ricerca online. Infatti, solo ricorrendo al parere degli esperti si possono conoscere realmente i rischi e i benefici di una simile operazione. Con queste premesse, iniziamo!

Operazione laser occhi: come funziona e quando si fa

Le applicazioni del laser oggi sono moltissime e diverse, Infatti, esse vanno dalla marcatura a laser alle delicate operazioni sugli occhi.
Comunque, l’operazione laser agli occhi ha un suo preciso funzionamento, come accade per tutte le altre operazioni. Il laser interviene sulla cornea per correggere i difetti visivi. Per coloro che non sono pratici di anatomia oculare, diciamo che la cornea è una membrana in cinque parti che riveste la parte anteriore dell’occhio. La cornea è essenziale per la vista poiché permette alla luce di entrare nell’occhio e di convergere sulla retina dopo esser passata dal cristallino. Se uno di questi passaggi viene meno, la nostra vista risulta danneggiata e sfuocata. In alcuni casi, inoltre, un danno alla cornea può comportare anche la cecità.

Cosa fa dunque l’operazione laser agli occhi? Questa operazione interviene sullo spessore della cornea, facendo così passare meglio la luce e restituendo immagini non più sfuocate. Per condurre questa operazione sono disponibili diverse tecniche più o meno invasive e più o meno dolorose. Spetta al chirurgo la scelta della tecnica per l’operazione, che farà in base alle caratteristiche del paziente, alla sua esperienza e alla necessità del paziente.

Quanto costa l’operazione laser agli occhi

Oggi come oggi non si può permettersi di sottovalutare i prezzi delle cose. L’operazione laser agli occhi è un’operazione molto complessa e delicata perché si va ad agire sul distretto oculare, che è per definizione e composizione molto delicato. Poiché alcuni scelgono di fare questa operazione solo per motivi estetici o di comodità, per esempio non amano la propria immagine con gli occhiali e non sopportano le lenti a contatto, l’operazione non è sempre mutuabile.

Comunque, in alcuni casi, secondo i LEA, il servizio sanitario nazionale è disposto a coprirne i costi. In particolare, questi casi sono quelli in cui si verifica:

  • Anisometropia superiore a 4 diottrie di equivalente sferico, non dovuta a chirurgia refrattiva, limitatamente all’occhio più ametrope con il fine della isometropizzazione dopo aver verificato, in sede pre-operatoria, la presenza di visione binoculare singola, nei casi in cui sia manifesta e certificata l’intolleranza all’uso di lente a contatto corneale;
  • Astigmatismo uguale o superiore a 4 diottrie;
  • Ametropie conseguenti a precedenti interventi di oftalmochirurgia non refrattiva, limitatamente all’occhio operato, al fine di bilanciare i due occhi;
  • PTK per opacità corneali, tumori della cornea, cicatrici, astigmatismi irregolari, distrofie corneali, esiti infausti di chirurgia refrattiva;
  • Esiti di traumi o malformazioni anatomiche tali da impedire l’applicazione di occhiali, nei casi in cui sia manifesta e certificata l’intolleranza all’uso di lente a contatto corneale.