La pasta è certamente il piatto nazionale per tradizione, che rappresenta al meglio l’Italia. Le ricette per cucinare la pasta sono davvero infinite. In questo articolo vogliamo suggerirvene una non proprio comune: quella delle penne alla vodka. Le penne sono un tipo di pasta corta molto amato e cucinato in tutte le salse, soprattutto quella di pomodoro e di pesto al basilico. Ma le penne alla vodka ne rappresentano una variante di ricetta quanto meno particolare. Ciò che colpisce è certamente la presenza della bevanda alcolica utilizzata per la sfumatura di una salsa a base di panna e pomodoro. Pare che la ricetta sia stata inventata negli USA negli anni ’80 e abbia reso queste penne molto gradite al palato degli italoamericani. Il piatto in origine veniva servito nelle discoteche dell’epoca. Scopriamo la ricetta e il procedimento per preparare questo primo davvero non convenzionale.

Ingredienti

Per preparare le penne alla vodka avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 330 grammi di pennette lisce o rigate a vostro piacimento;
  • 300 grammi di salsa di pomodoro;
  • 90 ml. di panna fresca;
  • 200 grammi di pancetta affumicata;
  • 1 cipolla;
  • 1/2 bicchiere di vodka;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • sale q.b.

Le porzioni indicate sono sufficienti a soddisfare l’appetito di 4 persone. La ricetta è molto facile: vi basteranno infatti solo 10 minuti per la preparazione e 20 minuti per la cottura. Scopriamo ora per bene il procedimento per preparare a regola d’arte le penne alla vodka.

Procedimento

Per preparare le penne alla vodka riempite una pentola di acqua da portare a bollore. A ebollizione avvenuta gettate una manciata di sale e buttate la pasta. Per preparare il condimento ci vorrà poco e nel mentre avrete già la pasta che cuoce. Passate quindi alla preparazione del suddetto condimento: mettete una padella sul fuoco e fatevi scaldare 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva insieme alla cipolla, che dovrà essere tagliata in maniera molto fine. Al soffritto aggiungete la pancetta tagliata a dadini e fate rosolare il tutto. Quando noterete che la cipolla inizierà a dorarsi, sfumate con il mezzo bicchiere di vodka. Fate evaporare per bene a fiamma elevata la frazione alcolica della vodka. Unite ora la passata di pomodoro, mescolate con un cucchiaio e fate insaporire a fiamma bassa fino a quando il sugo non si sarà asciugato. Assaggiate per constatare che i sapori siano ben amalgamati tra loro.

Scolate la pasta, spegnete il fuoco dalla padella con il sugo, aggiungete la panna e mescolate. Versate la pasta in questa padella e mantecatela in maniera omogenea. Servite subito le penne alla vodka ancora ben calde e fumanti ai vostri ospiti.

La cucina italoamericana

Nell’introduzione a questo articolo abbiamo parlato delle penne alla vodka come piatto molto gradito agli italoamericani. Per cucina italoamericana si intende l’arte culinaria tipica degli immigrati italiani in America nata dall’unione della cultura propria con quella del luogo e con quella degli altri gruppi etnici presenti sul territorio statunitense. La cucina italoamericana vide quindi la sua nascita tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900, a seguito dei flussi  migratori di italiani in America. Concepita all’inizio come cucina di una minoranza ai margini della società, la cucina italoamericana divenne in breve tempo la punta di diamante dei ristoranti newyorkesi più esclusivi. Uno dei piatti più tipici della cucina italoamericana, di cui si iniziò a parlare negli anni ’70 e che divenne poi un must negli anni ’80, sono proprio le penne alla vodka, onnipresenti in tutti i menù della ristorazione dei tempi in USA.