La dieta chetogenica è un valido alleato per le persone che vogliono rimettersi in forma se sono in sovrappeso; il regime alimentare chetogenico – chiamato così perché per via dell’assenza di carboidrati l’organismo produce corpi chetonici – è molto rigido e, in alcuni casi, difficile da seguire. Chi vuole fare una dieta chetogenica deve sapere cosa mangiare e, di seguito, è possibile leggere una guida completa su tutti gli alimenti permessi in modo da non compromettere il dimagrimento e supportare il corpo evitando la cosiddetta cheto flu, cioè un insieme di sintomi e malesseri passeggeri correlati a questo particolare regime alimentare.
Keto Actives

Dieta chetogenica, cosa mangiare: indicazioni preliminari

Il regime alimentare chetogenico ha la peculiarità di non ammettere sgarri o compromessi. Durante il periodo in cui si segue, solitamente molto breve, non bisogna mai mangiare uno degli alimenti proibiti. Questo perché i chetoni che bruciano i grassi vengono prodotti solamente con un’assenza quasi totale di carboidrati e, assumerne anche una volta sola una minima quantità, interrompe questo stato.

Per questo motivo, durante la dieta chetogenica non sono ammessi i carboidrati e gli zuccheri. Sebbene questo aspetto possa spaventare, in realtà è possibile comunque mangiare cibi molto gustosi e ricchi di sapore ottenendo, in poco tempo, un rapido dimagrimento e anche un migliore stato di salute con molta energia e vitalità.

Dieta chetogenica, cosa mangiare

Per sopperire ai carboidrati, sostanze che il nostro organismo impiega in maniera privilegiata per fornire energia, bisogna assumere delle proteine. In questo senso, i carboidrati molto spesso hanno il brutto vizio di accumularsi nel corpo e impedire un corretto dimagrimento. Utilizzando le proteine come sostanza privilegiata da cui il corpo assume i nutrienti, invece, non c’è il rischio che questi si depositino nel corpo all’interno dei villi intestinali arrivando, di fatto, a fare ingrassare.

Per questo motivo, con una dietra chetogenica è molto indicato il consumo di uova e carne di pollo e tacchino. Naturalmente, con pochi condimenti e comunque senza pane. La carne rossa va assunta con moderazione, ma è consigliata almeno due volte a settimana il manzo oppure il maiale, anche con tagli non troppo magri. Il pesce va bene di qualsiasi tipo, anche se è meglio assumere pesce azzurro e salmone per via della grande presenza di omega 3 all’interno.

I latticini possono essere assunti durante la dieta chetogenica, anche in versione non light, e sono un pasto indicato durante la colazione: ad esempio, una buona tazza di latte oppure uno yogurt. Mangiare le verdure durante la dieta chetogenica è possibile, anche se al loro interno sono contenuti carboidrati. L’apporto di questa sostanza, però, è minimo, quindi è bene consumarli pesati e non superare mai i 100 grammi a crudo. Le verdure consigliate durante la dieta chetogenica sono la rucola, la lattuga, i broccoli e il cavolfiore.

Dieta chetogenica, cosa bere e frutta secca

Durante il regime di dieta chetogenica è raccomandato bere solo acqua. Assolutamente vietati sono gli alcolici, anche quelli blandi come la birra e il vino perché sono ricchi di zucchero. In linea generale è bene fare uno sforzo e tenersi astemi con sola acqua per tutto il periodo di esecuzione della dieta chetogenica.

Per gli spuntini della dieta chetogenica è possibile consumare la frutta secca, seppur questa deve seguire lo stesso ragionamento che si è fatto con le verdure: questi alimenti sono una ricca fonte di grassi e proteine e, per questo motivo, sono un valido alleato per far fronte all’assenza di carboidrati. L’importante è consumarli almeno una volta a settimana e come un piccolo sputino, sicuramente pesato e per non più di 30 grammi in modo da non interrompere la chetosi in corso nell’organismo.