Seguire la dieta non è affatto facile, soprattutto perché spesso non c’è una regola fissa: a volte, magari siamo conquistati dai regimi alimentari proposti sul web. La prima cosa da sottolineare è che è fondamentale essere seguiti da un nutrizionista esperto: è impensabile mettersi a dieta da soli, perché si potrebbero fare più danni che altro.

Ovviamente, si può dimagrire in modo salutare ma veloce: qualche compromesso di certo ci sarà, come la possibilità di seguire un regime alimentare dimezzando le calorie giornaliere. Ovviamente, allo stesso tempo non può mancare l’attività fisica, che è un perno essenziale per rimettersi in forma.

L’importanza degli alimenti integrali nella dieta

Pane, pasta e riso integrale nella dieta non possono essere dei grandi assenti, ma anzi dovrebbero essere preferiti. Certo, si potrebbe sempre seguire una dieta chetogenica (solo ed esclusivamente con il sostegno di un nutrizionista), ma ai carbo non si deve dire di no. Inoltre, il nostro organismo digerisce gli alimenti integrali in più di tempo: l’obiettivo è di rimanere sazi a lungo.

Mai saltare i pasti

Fare la dieta significa mangiare. Sì, hai letto bene: in alcun modo si consiglia di fare la fame, anche perché la perdita di peso potrebbe non essere costante nel tempo, ma solo ed esclusivamente apparente. Il metabolismo va mantenuto attivo, in modo tale da evitare di ingrassare sul lungo termine. L’ideale sarebbe di fare cinque pasti al giorno, se non sei: colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena.

Ridurre i grassi nella dieta

Basterebbe in realtà molto poco per rimettersi in forma: fare delle scelte sensate a tavola, perché è da qui che passa la buona salute. Se è vero che non bisogna saltare i pasti, è anche vero che non bisogna cedere in alcun modo allo junk food, il famoso cibo spazzatura. Sì invece ai grassi buoni, come quelli presenti nell’olio extravergine di oliva e che fanno bene al cuore.

Integrare più frutta e verdura

In una dieta non possono mai mancare la frutta e la verdura. La prima andrebbe preferibilmente ingerita non poco dopo i pasti, ma come spuntino e merenda. Fanno bene all’organismo perché aiutano a integrare sali minerali, vitamine e fibre. E poi arricchiscono qualsiasi piatto di carne, pesce o pollo!

Mangiare un po’ di tutto fa bene

Chi ha detto che chi è a dieta deve mangiare poco o negarsi i piaceri della tavola? La parola chiave è una: variare. Sì, cambiare i cibi da portare a tavola fa assolutamente bene alla salute. Inoltre, si consiglia sempre di valutare le diete detox, che durano poco e che permettono di disintossicare l’organismo, eliminando gli eccessi e le scorie accumulate.

Valutare gli integratori alimentari

Un ottimo modo per favorire la perdita di peso è quella di valutare degli integratori alimentari. Un aiuto, un supporto per il percorso di dimagrimento, dal momento in cui molti presentano delle proprietà specifiche, per prevenire gli attacchi di fame e per azionare la funzionalità brucia grassi. Un prodotto interessante è a base di aloe vera: ha un elevato potere saziante. Se vuoi saperne di più, leggi la guida all’acquisto.

Non cedere alle bibite gassate

A tutti piacciono le bibite gassate, ma è inevitabile che rappresentino un pericolo per la dieta. Le bevande ad alto contenuto calorico andrebbero evitate perché contengono molti zuccheri e grassi. Potrebbe inoltre essere una buona idea ridurre le quantità di alcool, in quanto eccessivamente calorico.

L’allenamento è prezioso

Senza allenamento, purtroppo la dieta serve a ben poco. La perdita di peso deve avvenire in modo graduale, ma è anche vero che bisogna allenarsi, per evitare di incorrere in problemi in futuro. Certo, se non hai tempo di fare uno sport in particolare o di andare in palestra, va bene anche passeggiare, fare delle corse o ballare. L’importante è mantenersi attivi e non cedere a uno stile di vita troppo sedentario.