Il trend delle vacanze dell’estate 2020 non lascia alcun dubbio: sarà un’estate tutta italiana e tra le tante meravigliose località marittime che il nostro Bel Paese offre, la Sardegna resta tra le mete più gettonate.

Del resto, come si fa a resistere ad un mare che non ha nulla da invidiare a mete caraibiche, tant’è che alcuni luoghi sono così incantevoli che sembra di essere in Polinesia o a Cuba.

Una delle località balneari ancora non troppo turistiche è il golfo di Orosei che è facilmente raggiungibile tramite il noleggio barche in Sardegna.

Si tratta di circa 40 km di costa circondati da acqua cristallina e una baia paradisiaca: si parte in genere da Arbatax, località turistica rinomata dell’Ogliastra e, mentre si lascia il molo alle spalle, è possibile ammirare le ben note Rocce Rosse, maestose falesie di granito bianco e porfido rosso che si ergono all’ingresso del porto quasi a salutare chi sbarca o chi salpa.

Bastano poche miglia per arrivare a Santa Maria Navarrese importante snodo per traghetti di linea e dopo pochi minuti si arriva a Sa Pedra Longa: si tratta di un grande scoglio grande 130 metri, famosa meta naturalistica più gettonata della costa di Baunei.

Dopo aver superato Capo di Monte Santo si snodano le più belle insenature sarde, che sembrano quasi essere uscite da una cartolina.

Le cale più belle

La prima che si incontra è Cala Goloritzé nota anche come “guglia rocciosa di Monte Caroddi” dal momento che presenta una forma piramidale e si staglia in uno scenario da favola dal momento che la montagna si incontra con il mare dando così vita ad un’armonia tra flora e fauna.

Da qui si passa a Cala Mariolu che un tempo era la casa della foca monaca e che si distingue per pareti rocciose alte più di 500 metri in modo da essere protetta dai venti e che le conferisce l’aspetto a conca, come se fosse un’enorme piscina naturale.

Non si può, a questo punto, lasciarsi sfuggire Grotta del Fico nota per degli strani cunicoli risalenti ad epoche antichissime dai quali si giunge ad una muraglia di calce a picco sul mare.

Una delle spiagge più spaziose appartenenti al Golfo di Orosei è senza dubbio Cala Sisine: acque color turchese, spiaggia sassosa ne fanno un vero e proprio angolo di paradiso.

Il tour in barca non può dirsi completo senza una vista a Cala Luna, considerata una delle spiagge più belle di tutto il Mediterraneo: una lingua di sabbia di 800 metri intervallata da 6 grotte enormi poste una accanto all’altra creando così uno scenario che toglie il fiato.

Per chi ama praticare trekking, questa è l’occasione per addentrarsi nella foresta di oleandri lasciandosi inebriare da un profumo avvolgente.

Il tour del golfo dell’Ogliastra termina poi con la più mondana Cala Gonone, che si anima particolarmente d’estate e che si distingue per il caratteristico porticciolo turistico.

Non vi resta altro da fare che prenotare il vostro tour e preparavi a godere di un’estate indimenticabile.