Oggi parleremo di quello che, sulla carta è un primo piatto. Si tratta però di un piatto davvero molto ricco che combina la pasta con la spigola, ma la ricetta prevede anche le vongole e le patate lesse. Quindi questo può essere tranquillamente un piatto unico.

Prima di andare a vedere la ricetta nel dettaglio voglio darti un paio di consigli ovvi per molti ma non per tutti. Per prima cosa bisogna utilizzare solo le vongole che si aprono completamente, inoltre i ravioli vanno cotti al dente, o anche meno, e poi saltati in padella con il sughetto per terminare la cottura e renderli ancora più saporiti.

Ricetta dei ravioli con la spigola

Tempo di preparazione: 80 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Difficoltà: media

Dosi: 4 persone

Ingredienti

Per la pasta:

  • 200 grammi di farina
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale

Se non avete tempo 200 grammi di pasta all’uovo pronta.

Per il condimento:

  • 400 gr di vongole fresche col guscio
  • 2 spicchi d’aglio
  • 25 pomodori ciliegina
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Farina per stendere la sfoglia

Per il ripieno:

  • 200 gr di spigola, vanno bene anche i ritagli
  • 200 gr di patate lessate
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • Sale

Procedimento

Se non volete acquistare la pasta all’uovo già pronta cominciate con il preparare quella. Mettete la farina su un piano da lavoro, tenetene sempre un po’ da parte, formate la fontana e mettete al centro le uova. Sbattete le uova con una forchetta iniziando a mescolarle alla farina, quando l’impasto comincia ad indurirsi procedere con le mani. Impastate in modo energico per circa 10 minuti, poi fate una palla, avvolgetela nella pellicola per alimenti e fate riposare per 30 minuti.

Intanto che la pasta riposa preparate il ripieno. Prendete la spigola e fate dei cubetti regolari in modo che cuociano in modo uniforme. In una padella antiaderente scaldate un filo d’olio e rosolate la spigola finché risulta ben cotta.

Mettete in un mixer le patate lesse, la spigola, il prezzemolo lavato e asciugato e un pizzico di sale. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi, assaggiate e, se necessario, aggiungete ancora un po’ di sale. Il ripieno per i ravioli è pronto.

Adesso preparate il condimento. In una padella, va bene quella della spigola, fate rosolare uno spicchio d’aglio in camicia. Unite le vongole, precedentemente spurgate, mettete il coperchio e fatele aprire a fuoco medio-alto. Sgusciatene la metà, eliminando quelle che non si sono aperte, e filtrate il fondo di cottura e mettete tutto da parte.

Pulite e lavate i pomodorini, tagliateli a metà e fateli saltare in padella con un po’ d’olio, quando saranno appassiti spegnete la fiamma, mettete un coperchio e teneteli al caldo.

Assemblate i ravioli. Stendete la pasta all’uovo, meglio se con una sfogliatrice, in una sfoglia non troppo sottile. Tagliatela con un coppa pasta da circa 8 centimetri di diametro oppure un bicchiere.

Mettete un bel cucchiaio di ripieno su ogni disco di pasta, inumidite il bordo del cerchio passando il dito bagnato nell’acqua e piegateli a metà creando una mezzaluna. Sigillate i bordi con i rebbi di una forchetta per evitare che si aprano in cottura. Cuocete in abbondante acqua salata per circa 4 minuti, ricordate di scolarli al dente per terminare la cottura in padella.

Intanto rimettete sul fuoco i pomodorini e aggiungete tutte le vongole e una parte del fondo di cottura filtrato. Lasciate insaporire per il tempo di cottura dei ravioli. Assaggiate i ravioli e quando sono al dente prelevateli delicatamente con la schiumarola e tuffateli nel sughetto. Mescolate delicatamente con due palette per evitare di rompere i ravioli, date una bella spolverata di prezzemolo tritato e servite.