Proteggere la propria casa dai ladri è divenuto sempre più necessario a causa dell’aumento della criminalità. Purtroppo, mentre i nostri nonni raccontano che potevano lasciare le porte delle case aperte, tanto c’erano i vicini a far la guardia, alla nostra generazione tocca serrare ogni cosa. Data questa necessità, dunque, è logico chiedersi qual è il modo migliore per proteggere la casa. Molti decidono di comprare dei cani da guardia. Altri, un po’ più fantasiosi o originali, acquistano le oche da guardia. E dobbiamo ammettere che queste fanno un ottimo lavoro e non hanno nulla da invidiare ai colleghi a quattro zampe. La maggior parte della popolazione, comunque, si affida alla tecnologia e alla barriere fisiche.
In questo articolo, vedremo quali sono i sistemi più consigliati per proteggere la propria casa dai ladri. Molti dei sistemi più consigliati sono in effetti quelli più utilizzati nel nostro paese. Comunque, è possibile che leggendo troviate alcune idee e suggerimenti che non avevate applicato fino ad ora. Potreste decidere di metterli alla prova o semplicemente di passare oltre. Qualunque sia la vostra scelta, speriamo che questo articolo vi possa tornare utile almeno un pochino.
Detto tutto ciò, iniziamo a capire come possiamo proteggere noi stessi, la nostra bella famiglia, chi vive con noi e anche i nostri beni.

Come si fa a proteggere la propria casa dai ladri

Occorre chiarire subito che ciò che può essere molto efficace in alcune situazioni non lo è in altre. Per esempio, acquistare un cane da guardia per farlo vivere con noi in appartamento potrebbe essere efficace per contrastare i ladri. Il cane ode chiunque si muova ad di là della porta e inizia ad abbaiare, avvisandoci dell’intruso. Se il nostro appartamento è in un palazzo, tutto il palazzo viene messo in allarme. Tuttavia, se lo stesso accade in una villetta isolata, l’abbaio del cane non mette in allarme proprio nessuno e in pochi attimi i ladri entrano in casa nostra e noi restiamo alla loro mercé.

Comunque, tra le migliori metodologie per proteggersi dai ladri ci sono le vecchie inferriate. Serrare le nostre finestre con queste sbarre è molto utile. La cosa importante però è non utilizzare le inferriate con serratura. Si tratta di un tipo di inferriata che ha la forma e il funzionamento di una porta. Pertanto, basta scassinare la loro serratura per aprile comodamente.

Un’altra ottima idea è quella di installare un buon antifurto. Con “buon” intendiamo un antifurto che suoni solo se rileva presenza umana. Ci sono infatti antifurti che iniziano a suonare per il vento, per il passaggio di un gatto o per il movimento delle foglie. Questi antifurti sono scadenti e abituano i nostri vicini al loro suono, tanto che se ci fosse un vero ladro, i vicini non vi farebbero più nessun caso. Per approfondire il tema, potete leggere il nostro articolo a riguardo.

Suggerimenti per proteggersi dai ladri

Alcuni comportamenti sono utili per scoraggiare i ladri dall’entrare in casa. Vediamo quali sono.

  • Primo: far credere che ci sia qualcuno in casa. Potete farlo lasciando la televisione accesa quando uscite la sera. La presenza di qualcuno di sveglio scoraggia i criminali;
  • Secondo: non lasciare la posta nella cassetta. Tanta posta attira l’occhio dei ladri, i quali capiscono che non c’è nessuno in casa. Se andate in vacanza, chiedete ad un vicino di ritirarla;
  • Terzo: non lasciate le chiavi in posti raggiungibili. Nei film si vedono persone lasciare le chiavi sotto lo zerbino. Non dovrebbe servire spiegare che è un’abitudine pericolosa.
  • Quarto: non scrivete sulle chiavi il vostro indirizzo. Se perdete le chiavi con un indirizzo, date la possibilità ai ladri di entrare in casa, risparmiandosi di scassinare la serratura.