Che cos’è la menopausa? Ogni donna dovrà affrontare il termine del ciclo mestruale: dal punto di vista fisiologico e biologico, la menopausa giunge con la fine del ciclo riproduttivo femminile. Nel momento in cui si verifica l’ultima mestruazione di una donna, inizia la menopausa, che può portare diversi sintomi e disturbi, cui è necessario porre rimedio. Dagli sbalzi di umore al percorso psicologico, molte donne fronteggiano il periodo affidandosi ai rimedi naturali e all’omeopatia.

La causa principale della menopausa è da rivedersi negli estrogeni, ovvero gli ormoni riproduttivi per eccellenza. Nel momento in cui il corpo femminile smette di produrli, ecco che iniziano i primi disturbi. Tuttavia, è bene fare una netta distinzione: non è vero che ogni donna subisce il “colpo di martello” dei disturbi. Come trattare i sintomi al meglio, che cosa fare? Potrebbe essere utile approfondire l’omeopatia e disturbi della menopausa: un trattamento naturale.

Cos’è la menopausa

Un periodo di forte cambiamento, che spesso non è facile da vivere, non solo perché il corpo cambia inevitabilmente, ma anche dal punto di vista psicologico. L’alterazione ormonale è sempre un duro colpo per l’organismo. La fine dell’età fertile porta con sé la scomparsa delle mestruazioni. Sebbene non vi sia un’età precisa – dipende da tanti fattori- generalmente una donna entra al termine del ciclo tra i 45 e i 55 anni di età.

L’informazione però è da prendere con le pinze: esiste infatti la menopausa precoce, così come ci sono dei casi di donne che superano i 55 anni. In alcuni casi, esiste la menopausa artificiale, ovvero indotta per possibili problemi, come trattamenti antitumorali, interventi chirurgici, malattie autoimmuni.

Sintomi della menopausa

Dalle vampate alla sudorazione notturna, questa fase della vita di una donna porta con sé alcuni strascichi significativi. Possono verificarsi, infatti, gonfiore addominale, ritenzione idrica, un aumento momentaneo di peso, infezioni al tratto urinario. Inoltre, c’è anche un senso di stanchezza e di spossatezza contro cui far fronte. Non è semplice né immediato reagire alla sintomatologia della perimenopausa e della menopausa stessa.

Un’altra questione spinosa è l’instabilità dell’umore. Si potrebbe infatti passare facilmente dalla felicità al pianto alla tristezza, fino a soffrire di un disturbo d’ansia avanzato. Contro lo stress e l’ansia, potrebbe essere utile ricorrere a un diffusore di oli essenziali. Un rimedio naturale alla portata di tutti che rilassa l’organismo.

Infine, non è raro che una donna in menopausa possa avere un calo sensibile della libido. Sebbene in misura ridotta, la post-menopausa può anche portare un disturbo cognitivo: potrebbe verificarsi un calo della concentrazione e della memoria.

Rimedi naturali: dall’omeopatia al sostegno psicologico

Che cosa fare per affrontare questo periodo al meglio? Sono tanti i trattamenti così come i rimedi naturali e omeopatici. Per esempio, una delle terapie più diffuse è la Terapia Ormonale Sostitutiva. In alcuni casi, potrebbe essere richiesto l’intervento psicologico, in quanto una donna vede nella menopausa la fine della propria vita sessuale, riproduttiva.

Rimane anche fondamentale seguire uno stile di vita sano, fare attività fisica, seguire un’alimentazione molto equilibrata. Non è necessario fare sport a livello agonistico: anche mezz’ora di cammino al giorno ha i suoi benefici positivi. Un altro aspetto essenziale è di integrare nella propria dieta gli alimenti ricchi di calcio, oltre che di Vitamina D.

Contro i disturbi della menopausa, poi, troviamo una lunga lista di rimedi omeopatici, come a Sepia, Lachesis, Pulsatilla, Sanguinaria Canadensis e tanto altro. Prima di affidarsi a un rimedio, è sempre consigliato ascoltare il parere del proprio omeopata, così da trovare il trattamento migliore. Ogni elemento, infatti, viene introdotto contro uno specifico disturbo. Pertanto, parlare con uno specialista è il consiglio primario per riuscire a sconfiggere definitivamente le problematiche legate alla fine del ciclo.