Oggi scopriremo se il diffusore di oli essenziali (puoi trovare i migliori qui: https://diffusoreoliessenziali.com) è realmente dannoso per la nostra salute. Faremo un approfondimento al riguardo in modo che tu possa capire se fa al caso tuo.

Partiremo dal principio, cioè dallo spiegare che cos’è. E, poi, comprendere i punti di forza e di debolezza.

Che cos’è il diffusore di oli essenziali

Gli oli essenziali sono delle ‘essenze’ composte da sostanze di origine vegetale. Il loro utilizzo avveniva già nel corso degli anni, anzi, nei decenni scorsi. La loro particolarità è legata soprattutto agli odori: infatti, i prodotti di cui sono composti rendono l’essenza finale un qualcosa di molto profumato. O, comunque, che genere un odore molto forte.

Quindi, al loro interno, hanno diverse molecole che si mescolano tra loro generando, appunto, un qualcosa che può avere degli effetti benefici sul nostro corpo. Non esiste soltanto una tipologia di olio essenziale, ma in commercio ve ne sono diversi.

Se gli aromi sono diversi, però, ciò non vuol dire che questi oli non abbiano delle caratteristiche in comune. Tra le cose in comune figurano una generale complessità molecolare, nascere da cellule specifiche, avere delle caratteristiche organolettiche e, infine, attivare al loro interno delle azioni che contrastano i microbi.

I vantaggi degli oli essenziali

Prima di parlare del se (e perché) possano far male alla salute, partiamo dagli aspetti positivi. Quelli, cioè, che riguardano i vantaggi nel loro utilizzo. Al di là, però, delle proprietà che possono avere, non vanno assolutamente sostituiti con i medicinali che utilizziamo ogni giorno. Ma, nel caso, possono essere usati insieme (prima, però, ricordati di consultare un medico).

  • Una digestione migliore. Secondo alcuni studi, infatti, ci sono degli oli essenziali che migliorano la tua digestione. Ciò perché ci sarebbero dei composti che attivano lo stomaco per far produrre una maggiore quantità di succo gastrico. Ma non è solo questo. Stimolerebbe anche la saliva e, quando c’è la saliva, di solito è un avviso dal punto di vista gastrico che sta arrivando del cibo. E ciò aiuta nella tua digestione.
  • Azione diuretica. Gli oli essenziali possono avere un’azione diuretica efficace e, quindi, tutelare i tuoi reni e l’apparato escretore. Non fanno miracoli, ovviamente. Ma alcune ricerche propendono per questa direzione.
  • Maggiore calma. Sei una persona ansiosa? Ti fai prendere subito dal panico? Ebbene, sembra che con questi oli tu possa avere, almeno nelle ore successive, la serenità necessaria e possa calmarti. Vivere, quindi, un senso di beautitudine e di tranquillità che, in una vita frenetica come quella che si sta vivendo in questi giorni, non è certamente un male.
  • Aiutano la respirazione. Chi ha provato gli oli essenziali può confermare. Riescono a incrementare la secrezione del muco, anche di quello più profondo e ciò ti fa respirare meglio. Senza ‘blocchi’ delle narici.

I possibili pericoli per la salute

Ci sono alcuni punti, però, da chiarire. E qui veniamo al punto focale del nostro approfondimento. Gli oli essenziali non sono per tutti ma, anzi, il suo utilizzo va molto oculato. Perché potrebbe portare a delle conseguenze spiacevoli, se usati troppo alla leggera.

Un esempio? Se si esagera, il rischio irritazione per il proprio corpo diventa molto elevato. Quando si acquista un prodotto simile, infatti, bisogna prestare molta attenzione alle dosi. Di per sé, infatti, si consigliano dosi molto ridotte ma la tentazione è quella, per le persone comuni, comunque, di aumentarle. Con tutti i rischi del caso.

Un altro aspetto da sottolineare è il fatto che non vanno assolutamente ingeriti perché si può provare una sorta di avvelenamento o tossicità. In ogni caso, però, il punto più importante è un altro. Ed è quello più sottovalutato.

Le persone allergiche sono in aumento e, quindi, può capitare che all’interno di questi oli ci siano sostanze che possano provocare, appunto, una reazione allergica. Prima di acquistarli, quindi, devi capire bene di cosa sono fatti e quali potrebbero essere i composti chimici.

Se non sei sicuro prova a fare dei test o, comunque, cerca di parlarne anche con il tuo medico. Perché, una volta che ti è venuta una forte reazione allergica, dopo sono veramente dolori. Ma di quelli grossi.