Siete stufi di vedere matite e pennarelli dei vostri figli buttati per aria? Avete difficoltà a trovare una penna quando la cercate? Niente paura! Per fare ordine sul tavolo o sulla scrivania basta usare un pratico portamatite. Certo in commercio un oggetto del genere è facilmente reperibile ma a volte non costa proprio poco! Per cui perché non provare a realizzarlo con le nostre mani con un po’ di fai da te? In questo articolo vogliamo suggerirvi alcune idee diverse per fare un portamatite e non avere più problemi di ordine con la cancelleria. Incominciamo subito a capire come fare.

La bottiglia d’acqua

Una semplice bottiglia d’acqua può rivelarsi l’idea geniale che permette di realizzare in pochi minuti un utile portamatite. Dovrete prendere una classica bottiglia di plastica vuota, da 1 litro e mezzo di acqua naturale o frizzante, qualunque sia non importa. Se la trovate già colorata, come quelle verdi o blu, va benissimo. Dovrete quindi prendere delle forbici affilate e tagliare la bottiglia a metà. La parte superiore con il tappo la potrete tranquillamente buttare nell’immondizia. Ciò che vi servirà e che avrete creato in un minuto senza neanche accorgervene, è la parte inferiore della bottiglia, quella che poggia sul tavolo, diventata ora come per magia un pratico portamatite! Potete usarla così com’è per iniziare a riporvi matite, penne e pennarelli che rimarranno in ordine e in piedi. Potete anche decorarla per renderla più bella, ad esempio applicando adesivi o incollandovi sopra della carta colorata.

La scatola dei medicinali

Avete bisogno di avere davanti a voi una fila di matite colorate perché dovete fare un lavoro artistico e siete stufi di perderle sul tavolo o, peggio, di quando rotolano a terra? Potete realizzare un pratico portamatite con una semplice scatola dei medicinali. Quelle che vanno bene in questo caso sono le scatole strette e lunghe dalla forma di lungo rettangolo per capirci, come ad esempio quella degli sciroppi per la tosse o delle creme per i dolori articolari. Per cui vi basterà togliere la crema o lo sciroppo dalla scatola e recuperare quest’ultima. La posizionerete a terra, davanti a voi, poggiata sul tavolo sdraiata, in orizzontale e in lunghezza. In base al suo spessore potrete fare una o due file di buchi un po’ distanziati tra loro su tutta la lunghezza orizzontale. Potrete fare i buchi con la punta delle forbici o con la punta delle stesse matite. Fatti i buchi, in ognuno metterete una matita. Ecco che le avrete tutte ordinatamente in fila davanti a voi grazie a questo pratico portamatite!

Il canovaccio

Con un semplice canovaccio potete creare un ampio porta matite, porta penne, porta pennarelli, porta evidenziatori, porta forbici, porta gomme, insomma, un vero porta oggetti da cancelleria utilissimo. Vi basterà reperire in cucina un canovaccio pulito, lavato e stirato. Dovrete stenderlo sul tavolo e piegarne una metà su se stessa in modo da lasciare un lembo scoperto più in alto. Con un ago da lana ossia di quelli con la cruna molto ampia, e il filo di un gomitolo di lana colorato, dovrete cucire i margini a destra e a sinistra del canovaccio in modo da creare una specie di tasca. Ora potrete mettere tutte le matite e i pennarelli nella tasca e tirare giù su questa il lembo superiore per richiuderla come una busta, in modo che gli strumenti da cancelleria non scappino via. In pochi minuti avrete realizzato un pratico porta penne con un semplice canovaccio.