I pon pon sono palline di lana che in genere si usano per decorare le estremità delle sciarpe o la punta dei cappelli invernali. Molto carini, soffici e colorati, i pon pon possono essere anche utilizzati per piccoli lavoretti creativi come abbellire le cornici delle fotografie o decorare delle borse. Ma la cosa più creativa è certamente realizzare i pon pon! Questo sembra difficile vedendoli ma in realtà è semplicissimo: si tratta di un lavoretto che viene insegnato persino ai bambini già alla scuola dell’infanzia. Per cui perché non provare proprio insieme ai nostri figli che magari sono già più esperti di noi? Scopriamo come fare i pon pon con la lana e altri semplici strumenti.

Lana e cartoncino

Per fare i pon pon avremo bisogno di un paio di gomitoli di lana in colori a piacere, di un foglio di cartoncino in formato A4, di un paio di forbici dalla punta arrotondata, di un paio di forbicine per unghie e di un compasso. Dobbiamo mettere il cartoncino sul tavolo e tracciare un cerchio del diametro di 10 centimetri con il compasso. Accanto a questo cerchio ne tracceremo un altro della stessa dimensione.  Al centro di ogni cerchio ne tracceremo uno più piccolo, del diametro di 4 centimetri. In questo modo avremo davanti ai nostri occhi due forme simili a delle ciambelle. Dovremo quindi prendere le forbici e ritagliare le nostre ciambelle, compresa anche la zona centrale. Dovremo ora sovrapporle una sull’altra e iniziare a lavorare il pon pon. Bisognerà annodare il filo alla ciambella per tenerlo fermo e iniziare ad arrotolarlo su tutta la ciambella. Potremo fare il giro due volte per ottenere un pon pon più gonfio. Potremo anche cambiare colore una o più volte se vogliamo il pon pon più colorato, tagliando il filo e annodandone uno di un altra tonalità.

Il pon pon

Quando avremo finito di arrotolare il filo su tutto il cartoncino, ci ritroveremo in mano una ciambella di lana colorata. E’ arrivato ora il momento di dare vita al nostro pon pon. Dovremo prendere, in questo caso, le forbicine per unghie e andare a tagliare la lana sul bordo esterno della ciambella, in modo che si apra in due. Dovremo fare questa operazione su tutta la lunghezza della ciambella. Si dovrà quindi prendere un filo tagliato dal gomitolo e assicurare, con un nodo ben stretto, la parte centrale del pon pon, in modo che venga al meglio e non perda filame. Una volta annodato il centro del nostro pon pon, potremo togliere il cartoncino sfilandolo o aiutandoci tagliandolo con le forbici. Come per magia, ecco il nostro bel pon pon soffice e gonfio appena comparso tra le nostre mani! Potremo aggiustarlo spuntando la lana con le forbici, se vediamo dei fili più lunghi di altri. Volendo possiamo anche “raderlo” tagliandolo in maniera più fine.

Cosa fare con i pon pon

Ecco che abbiamo creato un pon pon. Ma cosa possiamo fare con queste simpatiche palline di lana? Le idee sono molte. Possiamo decorare il berretto invernale di nostro figlio o le estremità della sciarpa cucendo il pon pon fermamente su di esse. Possiamo realizzare tanti piccoli pon pon da cucire su una vecchia borsa di stoffa che magari non ci piaceva più. Possiamo incollare tanti piccoli pon pon variopinti sulla cornice di un portaritratti. Possiamo realizzare lavoretti simpatici tridimensionali incollando pon pon colorati sui disegni dei nostri bambini.