Quando si va in vacanza d’estate e si passa davanti a una gelateria, sarà quasi impossibile non fermarsi per prendere un bel gelato per sé e per i propri bambini. Proprio questi ultimi è molto probabile che rimarranno incantati dal gelato al puffo, un goloso quanto non comune gelato di colore blu, che si chiama così proprio perché ricorda i simpatici omini del cartone animato che molti di noi hanno avuto la fortuna di aver visto da piccoli. La particolarità del gelato al puffo non è solo il colore ma il gusto. E’ davvero difficile capire cosa sia tanto ricorda una caramella! In questo articolo vi aiuteremo a replicare in tutto e per tutto questo delizioso dolce proprio come quando lo assaggiate in vacanza. Potrete realizzarlo magari per la festa di compleanno dei vostri figli, lasciando di stucco tutti i piccoli invitati e anche i loro genitori. Scopriamo insieme come fare il gelato al puffo.

Il gelato al puffo

Il gelato al puffo è molto semplice da preparare. Può essere realizzato con una gelatiera, con il bimby o anche solo mescolando energicamente gli ingredienti in un pentolino con un cucchiaio da voi. Il gelato al puffo ha poche calorie e può anche essere decorato con caramelline colorate come le smarties per rendere più simpatica e variopinta la merenda dei bambini. La base bianca del gelato dovrà essere colorata con poche gocce di colorante alimentare blu. Vediamo quali siamo gli ingredienti per realizzare il gelato al puffo.

Ingredienti

Per fare il gelato al puffo avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 700 ml. di latte intero;
  • 100 ml. di panna liquida;
  • 180 grammi di zucchero bianco;
  • 1 bustina di vanillina;
  • colorante per alimenti blu q.b.

Preparazione

Per preparare il gelato al puffo dovrete prendere il latte intero e versarlo in un pentolino. Dovrete aggiungere lo zucchero quindi mettere il pentolino sul fornello e accendere il fuoco a fiamma media. Fate scaldare mescolando con costanza con un cucchiaio. Quando vedrete il latte bollire, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Quando il latte si sarà raffreddato aggiungete la bustina di vanillina, la panna e qualche goccia di colorante alimentare blu. Più si usa il colorante, più il blu viene di colore scuro per cui regolate voi l’intensità della colorazione che volete conferire al gelato puffo. Mescolate quindi bene gli ingredienti e versate il composto ottenuto in uno stampo per il congelatore. Mettete il gelato puffo in freezer per 4 ore. Ricordate di tirarlo fuori dal congelatore ogni 30 minuti per mescolarlo affinché acquisisca morbidezza.  Trascorse le 4 ore potrete servirlo ai bambini.

Alcuni piccoli accorgimenti

Vogliamo rimarcarvi ora alcuni piccoli accorgimenti affinché il vostro gelato al puffo venga al meglio. Dovete ricordare che il latte non deve bollire: per fare il gelato al puffo è essenziale che il liquido sia caldo e vicino all’ebollizione. Non dovete lasciare bollire il latte quando avviene l’ebollizione ma spegnere il fuco non appena notate la comparsa delle prime bolle. Una volta trascorso poi il tempo necessario nel congelatore e dopo aver mescolato il gelato ogni mezz’ora, potete servirlo ai vostri piccoli ospiti con qualche simpatico accorgimento a proposito della presentazione. Potete decorare il gelato puffo come vi avevamo già suggerito con le caramelle smarties  quindi servendolo in simpatiche e colorate coppette di carta. Potete accompagnarlo inoltre anche con cialde di biscotto come quelle che vi servono in gelateria: queste sono molto facili da trovare nel reparto dolci dei più forniti supermercati.