Se pensi che le coppie divorzino soprattutto a causa dell’infedeltà di uno dei due coniugi, stai sbagliando. In realtà, infatti, sebbene il tradimento mini il rapporto di coppia e la fiducia esistente in un matrimonio, esso non è la prima causa di divorzio. E allora qual è?
In questo articolo, ci occuperemo proprio di spiegare quali sono i più comuni motivi che spingono due persone, un tempo innamorate, a concludere il loro matrimonio. SE sei curioso, sappi che sei nel posto giusto e continua pure la lettura.

Se invece il pensiero del tradimento ti ha particolarmente colpito, ti consigliamo di leggere il nostro articolo a riguardo. Infatti, scoprire di esser stati traditi può essere davvero doloroso e deleterio per la propria autostima. Tuttavia, molti si consolano dicendo che è meglio scoprirlo subito anziché portare avanti un matrimonio in cui non esiste una completa sincerità tra i due coniugi. Ma adesso, andiamo a vedere quali sono le cause di divorzio più comuni in Italia.

Perché si divorzia? Le cause di divorzio più comuni

I divorzi nel nostro paese sono davvero numerosi. C’è da dire che circa il 50% dei matrimoni finisce con la separazione. Questo dato è allarmante per chiunque. Si tratta infatti di un dato che dimostra chiaramente che il matrimonio stabile e duraturo sta scomparendo. Certo, non intendiamo affatto esaltare il matrimonio di un tempo, lo stesso che durava una vita intera ma che in molti casi nascondeva abusi e violenze. Quel matrimonio durava semplicemente perché uno dei due coniugi non aveva la possibilità economica di divorziare o perché il divorzio era additato come una vergogna.

Oggi, divorziare è più semplice di un tempo. Moltissimi lo fanno. Ed ecco una breve rassegna dei motivi che spingono i coniugi ad adottare questa possibilità.

Per prima cosa, molti divorziano perché si accorgono di non avere nulla a che fare con il coniuge. Le differenze di gusti e di pensiero che da fidanzati sembravano di poco conto, una volta sposati, diventano montagne difficili da scalare. Non è affatto facile vivere con una persona che non condivide i nostri pensieri e i nostri gusti. E quando questa differenza si palesa anche in tematiche importanti, ecco che che molti preferiscono separarsi.

Un’altra comune causa di divorzio è la perdita della propria identità. Molti, una volta sposati, abbandonano amici e conoscenti per trascorrere il tempo con il proprio coniuge. Non è una cosa sbagliata, ma è un atteggiamento pericoloso perché costringe a contare solo su una persona. Dopo l’arrivo dei figli, per giunta, alcuni tendono a identificarsi solo con il ruolo di genitori e non più con quello di coniugi. Questo fa sì che col passare del tempo, la coppia si trovi isolata e non più legata come un tempo.

Divorziare per soldi

I soldi sono importanti perché permettono di sopravvivere. Molti non pensano però che essi possano essere anche un motivo di divorzio, invece è così. Ci sono diverse coppie che si creano solo per i soldi. Pensiamo, per esempio, ad un giovane che sceglie di sposare una donna molto ricca. Lo fa per soldi e magari in un primo momento il loro matrimonio sembra funzionare bene. Ma col passare del tempo, se il motivo dell’unione è stato il denaro, questa fallirà. Non ci sono affetti in un matrimonio concluso per soli soldi.

Allo stesso tempo, anche due coniugi che hanno modi molto diversi di gestire il denaro non dureranno a lungo. Pensiamo ad una coppia in cui uno vuole risparmiare e l’altro ha le mani bucate. Come potrebbero stare insieme? Finirà sicuramente che entrambi trovino ridicolo e poco sensato il modo di fare dell’altro.