Biscotti al limone. Buoni e dal gusto saporito e delicato. Una scioglievolezza che avvolge. Sentori di  alberi di limone in fiore uniti alla delicatezza di una sublime crema pasticciera. Con l’aroma inconfondibile dell’agrume. Già viene utilizzato in cucina e non solo. Ha molteplici utilizzi. La sua fragranza rinfresca le stanze. Nella brutta come nella bella stagione. Spremuto con un cucchiaino di bicarbonato ha straordinarie doti digestive. Strofinato sulla pelle lascia un profumo e un’aroma deliziosi. La scorza di limone viene usata spesso per insaporire i dolci. O per creare quella sublime delicatezza che rende ogni piatto più delicato. Sia per le ricette dolci che per quelle salate. In passato i migliori cuochi hanno inventato mille e più ricette al sapore o al profumo di limone. Regala quel tocco in più da 5 stelle. Di biscotti al limone ne conosciamo mille e più varianti. Ma di ripieno al limone non ce ne sono molti. I più famosi sono i Grisbì al limone. E, scommettiamo, tutti li hanno assaggiati. Il sapore è incredibile. 

Biscotti al limone, come prepararli.

Eppure preparare dei biscotti al limone simil Grisbì con crema all’interno è più facile di quanto si pensi. Con una difficoltà facile e con una minima spesa possiamo farli anche più buoni. Si sa, ciò che viene preparato con le nostre manine ha un gusto diverso. E più elaborato. Può farla davvero chiunque. Scoprirà così il suo talento nascosto…

Ingredienti e preparazione

Per una dose da 20 biscotti occorrono:

Pastafrolla

  • 250 grammi di farina tipo 00;
  • 125 grammi di burro freddo di frigorifero
  • 100 grammi di zucchero al velo
  • Uova, due tuorli
  • 2 scorze di limone.

Ripieno

  • 125 millilitri di latte intero
  • 35 grammi di zucchero
  • 10 grammi di amido di mais o maizena
  • 5 grammi di farina tipo 00
  • due tuorli d’uovo
  • 2 scorze di limone.

Infine un uovo per spennellare i biscotti prima di infornarli. 

La pastafrolla

Innanzitutto cominciamo con la pastafrolla. Grattugiamo a parte la scorza di limone. In una ciotola mettiamoci la farina, il burro e un pizzico di sale. Mescoliamo con l’aiuto di una forchetta, o di un mixer se l’abbiamo, fino ad ottenere un impasto sabbioso. Incorporiamo ora gradualmente gli altri ingredienti. A “fontana” aggiungiamoci lo zucchero e la scorza di limone. Servirà per dare l’inconfondibile aroma. Successivamente mettiamoci i tuorli e continuiamo poi a lavorare l’impasto a mano. Dovrà avere una consistenza morbida e nel contempo lavorabile. Formiamo così infine un panetto. Avvolgiamo il tutto in una pellicola trasparente e lasciamo riposare in frigo per 30 minuti.

La crema

In un pentolino scaldiamo il latte con la scorza di limone. Portiamo a ebollizione il tutto mescolando continuamente. Infine spegniamo la fiamma. In una ciotola a parte versiamo i tuorli e lo zucchero e mescoliamo con una frusta a mano. Dovremo ottenere un composto di colore chiaro. Uniamo successivamente la farina e l’amido di mais continuando a mescolare. In seguito incorporiamo anche il latte caldo. Trasferiamo la crema così ottenuta in un pentolino e continuiamo a mescolare mantenendo la fiamma bassa. Otterremo una crema liscia e morbida. Versiamo infine in una ciotola, copriamo con pellicola e lasciamo raffreddare in frigo. 

Uniamo il tutto

Ora prendiamo la pastafrolla. Stendiamola aiutandoci con un mattarello e con la farina. Creiamo una sfoglia di spessore 2 o 3 millimetri. Con uno stampino, o anche un bicchiere di vetro, ricaviamo circa 40 cerchietti. Prendiamo la crema e versiamola con un cucchiaino sui biscotti. Uno poi aggiungiamoci sopra un altro e chiudiamo. Fino a formare 20 Grisbì. Sigilliamo con le dita, spennelliamoli con l’uovo sbattutto e poniamoli su una teglia ricoperta da carta forno. Cuociamo il forno statico preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti circa. A cottura ultimata togliamo subito dal forno. Lasciamo raffreddare bene prima di servirli. Se restano, conserviamoli in una scatola di latta per 2 o 3 giorni al massimo.