I problemi che possono insorgere in casa sono tanti, da una serratura usurata ad un rubinetto che perde. Alcuni sono più preoccupanti di altri, come le tapparelle bloccate che non vanno nè su nè giù. Se abbiamo abbastanza manualità possiamo rimediare da soli, altrimenti è opportuno rivolgersi ad un fabbro per apertura porte bloccate, che è più esperto e utilizza gli strumenti adatti. Molto dipende anche dal tipo di lavoro che bisogna effettuare, alle volte infatti è molto laborioso e non è possibile svolgerlo da soli senza creare danni. Le tapparelle possono avere un meccanismo delicato e se facciamo troppa forza, potremmo romperlo, dovendo poi pagare il prezzo per l’intera installazione e non solo quello per la riparazione. Per agire nel modo corretto dobbiamo prima capire qual è la causa del problema e poi trovare la soluzione più adatta, a volte non è semplice se non si conosce bene il funzionamento di una tapparella.

Le cause principali delle tapparelle bloccate

Le tapparelle possono bloccarsi per motivi diversi, ad esempio il problema può insorgere a causa della corda bloccata. Quando quest’ultima, per qualche motivo, si inceppa e non rientra, la tapparella può rimanere bloccata e non muoversi più. Si può verificare da soli se questa è la causa del problema, guardando se la corda si è annodata in qualche punto o se si è incastrato qualche corpo estraneo. La corda può incepparsi perché l’avvolgitore si è rotto e non c’è altra soluzione che sostituire questo pezzo interamente. Questo però non è l’unico motivo per cui la corda può incepparsi, ad esempio può essere semplicemente troppo usurata e va sostituita prima che si spezzi. Nel caso in cui si fosse rotta la cinghia, la tapparelle rimarrebbe totalmente abbassata ed è possibile sostituirla da soli se si ha una buona manualità. Per farlo bisogna togliere l’avvolgitore nella parte bassa, aprire il cassettone e riavvolgere la tapparella a mano tenendola ferma, togliere poi la corda più vecchia e mettere quella nuova, annodarla bene e abbassare la serranda posizionando la nuova cinghia attorno all’avvolgitore. Come ultimo step è necessario rimettere l’avvolgitore in sede e inserire la placca di protezione. Essendo un processo delicato, può farlo solo chi ha dimestichezza, senza creare danni irreparabili.

 

Un altro motivo per cui possiamo trovarci con le tapparelle bloccate è il rullo che è uscito dalla sua sede e in questo caso la tapparella apparirà storta. Non è detto però che sia per forza la causa del problema, per verificarlo possiamo aprire il cassettone in alto e controllare la posizione del rullo. Se risulta essere uscito dalla sede, sarà il caso di srotolare a mano tutta la tapparella, facendoci aiutare da qualcuno, mettendo bene il rullo. Anche i laccetti rotti possono far bloccare la tapparella facendola apparire storta: questi si trovano attaccati al rullo quindi bisogna aprire il cassettone e verificarne lo stato, ma solo dopo aver abbassato la tapparella. Questi sono i problemi più comuni ma se ne possono verificare degli altri, come:

 

  • la rottura di tappi fine corsa: si trovano alla base della tapparella e vengono creati per tenerla bloccata e farla rimanere alzata. Con il passare del tempo si possono rompere o rovinare, quindi è necessario sostituirli.
  • il rullo della tapparella fuori sede: con l’aiuto di un’altra persona si può aprire il cassettone e tirare giù la tapparella. Se il rullo si è staccato dal muro non è possibile agire autonomamente.
  • la stecca rotta: bloccando la tapparella può capitare che una stecca venga rotta, ma fortunatamente è possibile sostituirla, a volte è il caso di cambiare anche il telo se è troppo rovinato.

 

Scegliere un determinato tipo di tapparella ci aiuterà a rendere la casa efficiente, andando a risparmiare sulla bolletta, quindi è importante scegliere la soluzione giusta.

Come risolvere il problema da soli

Quando non è possibile contattare i tecnici e abbiamo urgenza di risolvere il problema, possiamo agire da soli, facendo sempre molta attenzione. La prima cosa che dobbiamo fare è capire qual è la causa del blocco, in modo da non andare a danneggiare elementi che non sono coinvolti nel problema. Possiamo iniziare dalle basi, utilizzando un lubrificante per vedere se le tapparelle si sbloccano. Magari sono semplicemente molto vecchie e il meccanismo non è più fluido come una volta, oppure è insorto qualche problema dopo aver ristrutturato casa. Se vediamo che il problema è più serio o non ne riusciamo ad individuare la causa, meglio non manovrare troppo il meccanismo delle tapparelle e aspettare un tecnico specializzato.