Donare una nuova vita ai capelli è semplice ed è possibile farlo senza dover ricorrere a tinture strong: le mèches possono essere una valida alternativa per coprire una ricrescita o per dare un tocco di colore e luminosità ai capelli.

Il colore giusto per ogni tipo di capello

Nello specifico, ad ogni tipo di capello corrisponde un colore adeguato.

  • Capelli biondi: prediligere tonalità calde come il miele o il caramello;
  • Capelli castani: puntare su tinture biondo scuro e ramate che valorizzino i riflessi naturali;
  • Capelli neri: optare per gradazioni leggermente più chiare come un color nocciola, mogano o cioccolato;
  • Capelli rossi: scegliere tonalità tono su tono come un biondo ramato.

Tecniche più comuni

Realizzare mèches in casa può essere molto semplice applicando diverse tecniche e trucchetti in grado di creare dei meravigliosi giochi di luce e ombra.

  1. Cuffia per mèches

Questo strumento è consigliato per le meno esperte che si approcciano per la prima volta alla realizzazione dei colpi di sole. Si tratta infatti di una tecnica che limita errori grazie ai piccoli fori di dimensioni standard presenti su tutta la superficie della cuffia, generalmente in silicone.

La cuffia va infilata sui capelli asciutti per poi estrarre da ogni foro le ciocche di capelli con un apposito uncino. Pettinare le ciocche e applicare la tintura schiarente. Trascorso il tempo di posa, sciacquare e rimuovere la cuffia per poi procedere con la normale routine di lavaggio e asciugatura.

Tale strumento permetterà di creare riflessi più o meno fitti a seconda del numero di ciocche estratte dai forellini senza toccare la radice del capello: l’effetto è assicurato.
La cuffia può essere acquistata online o presso rivenditori di articoli per parrucchieri a un prezzo contenuto ed è adatta per capelli corti e medio-lunghi.

  1. Pennello e carta stagnola

Questa tecnica è per donne più esperte che hanno più abilità nel maneggiare le ciocche. Tale procedura consente la scelta delle zone da schiarire e della larghezza della singola ciocca, dando la possibilità di realizzare sfumature e ombreggiature più intense o di selezionare soltanto una specifica area da trattare, come la frangia o le punte.

Per realizzare le mèches, pettinare i capelli ancora asciutti e sezionare bene i capelli con l’aiuto della coda di un pennello. Applicare la miscela con un pennello specifico per tinture sulle ciocche scelte, tenendosi a circa un centimetro di distanza dalla radice del capello. Dopo aver steso il prodotto sulla ciocca, adagiarla su un rettangolo di carta stagnola e ripiegarla.
Quando il tempo necessario sarà trascorso, rimuovere la carta stagnola e procedere con il lavaggio abituale.

  1. Pettine sottile e carta stagnola

Per coloro che preferiscono un effetto più naturale, è possibile ricorrere a punti di luce light utilizzando semplicemente un pettine.

Per la realizzazione, pettinare i capelli asciutti e intingere i denti del pettine nella tintura dei capelli. Dunque pettinare le zone prescelte, avendo cura di applicare il prodotto su ciocche non troppo spesse. Ricoprire le ciocche con della carta stagnola e lasciare in posa il tempo necessario, dopodiché procedere al normale lavaggio.

Consigli utili

È sempre un bene effettuare un test di allergia al prodotto su una piccola zona della cute prima di applicarlo sui capelli. Le istruzioni sono sempre contenute all’interno della confezione della tintura.

Inoltre, è consigliabile utilizzare la quantità di prodotto necessaria per la singola applicazione e non conservare la miscela per la volta successiva al fine di garantirsi il risultato atteso.

Durante l’applicazione del prodotto, usare guanti appositi e indossare una maglia in disuso in quanto le macchie di tintura sono difficili da rimuovere e potrebbero macchiare i vestiti.

Infine, ricordare di usare sempre uno shampoo specifico per capelli colorati a pH acido, utile per la fissazione del colore, e maschere ristrutturanti per garantire benessere al capello anche dopo un trattamento.