Il montaggio porte può essere un’esperienza entusiasmante quanto complessa se non si sa come affrontarla al meglio.

Nelle prossime righe vedremo insieme, passo dopo passo, come rinnovare la propria casa, il proprio ufficio o il proprio studio grazie ad un montaggio porte perfetto.

Montaggio porte: come montarle in modo sicuro e facile

 

In questa breve guida, Porte Shop srl spiega come montare le porte interne, partendo dai pre-requisiti indispensabili di cui tenere conto.

Prima di rivoluzionare la propria casa o il proprio ambiente di lavoro grazie al montaggio porte, è importante prima di tutto essere certi di avere a disposizione tutti gli attrezzi necessari: per il montaggio porte i servirà un cacciavite, un trapano e della schiuma poliuretanica.

Non solo: un montaggio porte perfetto deve prevedere altri materiali come colla o silicone, livella a bolla, taglierino, listelli di legno, tasselli o viti da legno.

Già a questo punto ecco un utile consiglio per procedere al montaggio porte nel modo più semplice ed efficace possibile: pulire i telai esterni d’acciaio in modo accurato e con un’apposita soluzione, vi permetterà di fissare gli stessi anche solo con un’apposita schiuma di montaggio, senza ricorrere ad altri strumenti ottenendo ottime finiture.

Montaggio porte: la preparazione

Una volta iniziato il procedimento di montaggio porte, è importante prepararsi al meglio.

Per scegliere le porte d’interni più adatte a rinfrescare gli ambienti, è importante assicurarsi di:

  • accertarsi che la profondità del telaio sia idonea allo spessore della parete. Questa verifica va gestita nella fase in cui il telaio sia ancora appoggiato a terra;
  • tenere in considerazione i rivestimenti mancanti di pavimenti e rivestimenti;
  • calcolare uno spazio di fuga: la larghezza ideale è di ½ cm tra telaio ed opera muraria o il falso telaio in legno

Una volta preparati gli attrezzi e fatte le dovute verifiche preparatorie, il montaggio porte vero e proprio può avere inizio.

La prima fase si traduce nello smontaggio delle porte esistenti: prima di tutto è importante rimuovere il rivestimento, in secondo luogo si può passare all’espanso oppure rimuovere i ganci presenti nel muro ed estrarre il telaio dalla parete.

Montaggio porte: le fasi operative

Una volta gestite le fasi preliminari, è il momento di passare al vero e proprio montaggio porte.

Prima di tutto è importante appoggiare tutte le parti che compongono il telaio su di una superficie piana.

Una volta gestito questo passaggio, è importante capire di che tipo di telaio si tratta, per scegliere se continuare con il montaggio porte avvitando, fissando o incollando lo spigolo.

A questo punto il montaggio porte inizia a prendere forma: servirà posizionare il telaio nell’apposita apertura nel muro e procedere a bloccarlo con alcuni piccoli legnetti, posizionati dall’alto verso il basso.

Per procedere con un montaggio porte impeccabile, è importante fare alcune verifiche: prima di tutto serve verificare la spalletta.

Per farlo al meglio è importante fissare al pavimento uno spessore in legno: questo piccolo spazio serve per valutare la larghezza della luce. Se in questa fase del montaggio porte si dovessero verificare danni, è importante procedere subito alla riparazione attraverso l’utilizzo di apposito  stucco.

Il montaggio porte può procedere con l’allineamento del telaio: per farlo in modo corretto è importante avvalersi di una livella a bolla, verificando di aver allineato nel modo corretto il telaio sia in verticale che in orizzontale.

Importante anche valutare che la misura della larghezza sia la stessa, sia nella parte superiore che in quella inferiore.

Questo è il momento del montaggio porte in cui allargare il telaio: prima di farlo, serve fissare il telaio con espansori in legno. Solo a questo punto si potrà procedere e riempirlo con l’espanso.

Ecco che ci si avvicina alla fine del processo del montaggio porte: serve a questo punto fissare il telaio.

Per farlo vanno usate viti da legno. Importante fissare la vite da legno nella porzione del telaio che verrà poi coperta dalla porta chiusa. Questa accortezza è importante per non far vedere la testa della vite.

A questo punto si possono fissare le ultime fessure con l’espanso e passare al montaggio della maniglia.