Il Ministero dello sport in Russia ha ufficialmente riconosciuto il gaming come un vero e proprio sport, conferendogli il titolo di disciplina sportiva, anche se si esegue facendo totale affidamento alla tecnologia digitale.

Il gaming diventa uno sport da competizione

Quello che fino a poco tempo fa era semplicemente un gioco a cui si appassionavano adolescenti nerd, oggi è diventato una vera e propria competizione sportiva seguita in diretta da milioni di appassionati in tutto il mondo.

Anche nel nostro Paese dal 2014 gli sport da gaming sono entrati a far parte del settore delle discipline sportive riconosciute ufficialmente dal CONI, come anche quella nata due anni dopo nel 2016: l’Associazione Sport Elettronici.

Molti si chiedono il perché sia in Italia, Russia e Stati Uniti d’America, abbiano deciso di attribuirgli proprio la definizione di sport?
Bene, la risposta a questo quesito puo’ trovare la sua rilevanza nel fatto che si sia deciso di riconoscere in maniera ufficiale una particolare disciplina che negli ultimi tempi si è vista diffondere a macchia d’olio a livello internazionale.

In Russia, infatti, è realtà anche quella di formare delle vere e proprie squadre di giocatori gaming professionisti, capaci di fare ottenere alla nazione dei riconoscimenti in merito a tale disciplina.

La nazione russa è stata sempre molto competitiva e desiderosa di primeggiare in qualsiasi sport e avere la possibilità di poterlo fare anche con gli innovativi giochi elettronici è un’opportunità che non poteva farsi scappare!.

Decisione a fini economici o perché rispondono ai veri criteri di uno sport tradizionale?

Per rispondere a tale domanda, che sicuramente sorgerà nella mente di molti, è bene riportare ciò che ha dichiarato il Consiglio Europeo dello sport, egli dice che: Possono essere definiti sport tutti quei giochi o attività di competizione, che mediante la partecipazione organizzata o casuale, sono finalizzate all’utilizzo, mantenimento e miglioramento delle proprie abilità e capacità fisiche, regalando divertimento a chi partecipa, oltre ad intrattenere gli spettatori.

Dopo tale affermazione è certo che il gaming può essere definito uno sport a tutti gli effetti e come tale entrare a far parte di vere e proprie gare sportive.

In merito a questo già da un po’di tempo si è preso in considerazione il fatto di fare entrare i giochi da gaming niente di meno che tra le discipline presenti nelle competizioni olimpiche.

Non è da escludere, quindi, che in un futuro prossimo nella lista della Hall of Fame ci saranno anche nomi che appartengono a personalità importanti del settore dei giochi online e tutto ciò che nel passato era solo un tabù diventerà un lontano ricordo.

Il gamer e la sua postazione di gioco

Un perfetto gamer non può fare a meno di una postazione da gioco curata in ogni particolare che permetta di trascorrere le ore di allenamento o di gioco in modo divertente e confortevole.

Ecco cosa non deve mancare in una postazione di gioco:

  • Scrivania da Gaming
  • Sedia ergonomica adatta per i giochi da Gaming
  • Cuffia da Gaming
  • Microfono da Gaming
  • Mouse da Gaming
  • Volante per i videogiochi automobilistici

Sul sito www.sediedagaming.it troverai l’attrezzatura da gaming più adatta alle tue esigenze. In questo sarete sicuri di avere tutta l’attrezzatura completa e iniziare a divertirvi nel modo migliore possibile!.