Si chiama Erkenci Kuş il nuovo fenomeno che impazza in questa torrida estate in Italia. Ma di cosa si tratta? Semplicemente dell’ennesima serie turca trasmessa anche nel nostro Paese dalle reti Mediaset col titolo di “Daydreamer, le ali del sogno”. Una storia d’amore semplice, ma al contempo affascinante, infarcita di intrighi e colpi di scena e che ci terrà compagnia ancora per diverse settimane.

Erkenci Kuş, la trama

L’intreccio narrativo è semplice, ma intricato al contempo. La storia principale racconta le vicende amorose della bella Sanem, una ragazza di Istanbul che vive in uno dei quartieri storici e del bel Can Divit, fotografo avventuriero e imprenditore. A questa narrazione si intrecciano diverse altre storie, come quella della sorella di Sanem, Leyla, innamorata del suo capo, Emre, fratello di Can, ma anche della migliore amica di Sanem, Ayhan, che si innamora di un collega della ragazza, CeyCey.

Insomma, non mancano i colpi di scena e gli intrighi che vedranno come protagonisti il bell’Emre e l’ambiziosa Aylin, sua amante, ma anche la madre dei due fratelli Divit e un editore che tesserà delle trame intricatissime. Ma cosa ha reso questa serie una serie di successo?

Perché piacciono le serie turche

Ebbene, le serie turche fanno sognare, il segreto è questo. Non ci sono scene scabrose, niente sesso (sono musulmani per lo più) niente fuori dalle righe, ma tanto, anzi no, tantissimo romanticismo, uomini “di una volta”, donne sognanti e con le farfalle nello stomaco, baci a fior di labbra, sfuggenti, ma accompagnati da sguardi piuttosto eloquenti.

Un altro ingrediente di successo sono senza dubbio gli attori. I protagonisti principali sono giovani, belli, intriganti. La bellissima Sanem, interpretata dalla meravigliosa Demet Özdemir, è poco più che una ragazzina con grandi occhioni dal taglio orientale, lunghi capelli scuri e labbra voluttuose. Un incrocio tra Amelie e Alice nel paese delle meraviglie, che sogna di diventare scrittrice e incarna non solo l’amore romantico e devoto, ma anche l’emancipazione femminile, la donna che riesce a realizzare i suoi sogni, anche quelli professionali.

Can Divit, interpretato dal bellissimo e amatissimo Can Yaman, è un fotografo di reportage. Muscoloso, amante degli sport estremi, bello da togliere il fiato. Ma non è tutto, perché questo personaggio ha proprio tutto! Infatti è romantico, protettivo, talvolta un po’ troppo geloso, un puro di cuore, a volte troppo fermo sulle sue idee, ma che farà un bel percorso evolvendosi durante la narrazione.

E poi non mancano i personaggi di carattere, come il simpatico CeyCey, terrorizzato dalla perdita del lavoro, la bella e nevrotica Deren, ambiziosa capo creativo della Fikri Harika, l’agenzia pubblicitaria dei fratelli Divit.

Tra sogno e realtà

Insomma, la gente si è appassionata di questa e di altre serie turche, al punto da aver dato vita a un turismo da “serie TV”.  Sono tantissimi i turisti che si recano in Turchia, soprattutto a Istanbul, alla ricerca dei luoghi in cui sono state girate le loro serie preferite. E questi posti, a parte alcune scene girate in ambienti ricostruiti, esistono davvero, come il meraviglioso lungomare. Insomma, si tratta di un fenomeno davvero singolare, destinato a esplodere letteralmente esattamente come è già accaduto in Grecia e in Spagna.