Se siete delle persone estremamente precise e amate applicare le regole del bonton in modo da non sfigurare mai in pubblico, ecco una piccola guida che vi permetterà di capire come servire il caffè perfetto a casa vostra.

Quello del caffè è un rituale che si verifica quotidianamente all’interno delle nostre case, e spesso segue un preciso rituale che grazie al galateo potrà avvalersi di buone maniere che lo renderanno ancora più preciso.

L’importanza del caffè

Nonostante vi siano cattive notizie nell’aria per gli amanti del caffè che potrebbero comportare la scomparsa di quest’ultimo entro il 2050, il rito del caffè è un’abitudine che le persone hanno adottato da molti anni a questa parte.

Un buon caffè non viene bevuto solamente a colazione o a tavola, ma può essere assunto più volte durante l’arco della giornata in vari contesti e in varie situazioni.

Secondo il galateo però, esistono delle regole secondo le quali il caffè non andrebbe bevuto a tavola e nemmeno dopo i pasti, ma dovrebbe venire servito in salotto dopo che gli ospiti verranno fatti accomodare sul divano.

È proprio in questo posto che il padrone si occuperà di offrire loro il caffè, ma non portando il vassoio con le tazzine già pronte, ma avvalendosi della caffettiera.

Questa potrebbe essere rappresentata dalla moka tradizionale, oppure si potrebbe procedere attraverso le macchinette del caffè che però permettono di servire un ospite alla volta.

Come si serve il caffè in maniera corretta

Bisogna sapere che secondo il galateo, la tazzina deve essere posizionata davanti all’ospite e il manico deve essere rivolto a destra, così come sul piattino sarà sempre il cucchiaino.

Le buone maniere prevedono che sia sempre il padrone a dover versare il caffè nella tazzina, che non deve essere riempita del tutto ma solamente per i 2/3 della quantità, e successivamente il padrone deve chiedere gli ospiti se desiderano lo zucchero, il latte e la panna.

Esso inoltre, non deve assolutamente mescolare il caffè altrui, in quanto questo gesto va compiuto dall’ospite in persona.

Una volta che tutti hanno bevuto il loro caffè, il padrone di casa deve sparecchiare e portare le tazzine in cucina servendo liquori e cioccolatini.

Come bere un caffè in maniera esemplare

Il galateo non si pronuncia solamente per come deve essere servito un caffè, ma spiega anche come berlo in maniera corretta.

In primo luogo, anche se questo non viene zuccherato, va mescolato dall’alto verso il basso attraverso dei movimenti molto lenti e senza far girare la tazzina.

Successivamente bisogna portare la tazzina alle labbra senza mai abbassare la testa e senza portarla indietro quando rimangono poche gocce della bevanda.

Sono assolutamente vietati i rumori di ogni tipo mentre si sorseggia il caffè, e allo stesso modo non si può leccare il cucchiaino o alzare il mignolo quando si porta la tazzina alla bocca.

Il potere della caffeina

Spesso un quesito che molti di noi si pongono ha come tema principale la caffeina, in quanto ci si chiede se essa faccia bene al corpo oppure no.

La caffeina riesce a procurare un grande stato di benessere, riuscendo a riattivare i centri della attenzione e andando a diminuire i tempi di reazione.

Secondo quanto riportato dalla scienza, se si decide di adottare un consumo abituale di caffè si va a ridurre il rischio di sviluppare alcune patologie quali cancro al fegato o l’insorgenza di malattie cerebrovascolari o neuro-degenerative come ad esempio il morbo di Parkinson piuttosto come l’Alzheimer.

Ovviamente non bisogna mai eccedere né in un senso né nell’altro, in quanto consumare alte quantità di caffeina potrebbe comportare un aumento della pressione e del battito del cuore in seguito alla comparsa della tachicardia, un alto livello di eccitazione e nei casi più gravi tremori e agitazione.