Non è solo una passione per le immersioni ma un vero e proprio sport: sono sempre più i sub in Italia che studiano fino ad ottenere i riconoscimenti necessari per potersi immergere con l’attrezzatura professionale. Ad aumentare però non è solo il numero di persone che preferiscono le immersioni allo snorkeling ma anche di quelle che praticano la pesca subacquea. Per poterla fare è necessario utilizzare attrezzatura specifica tra cui spicca la necessità di un fucile subacqueo; quando si parla di fucili subacquei si parla di arbalete o oleopneumatico: nel primo viene inserita una freccia che viene attivata tramite forza elastica, nel secondo si utilizza la propulsione pneumatica per sparare la freccia. Chi inizia questo sport come novellino deve conoscere per prima cosa i propri limiti: è importante capire non solo la tipologia di pesca ma anche l’esperienza per poter scegliere una tipologia di prodotto adatta.

Meglio gli arbalete o gli oleopneumatici?

La tipologia di scelta tra questi due meccanismi è del tutto soggettiva; sono due armi con caratteristiche differenti e un funzionamento differente ma garantiscono lo stesso risultato. La tipologia di pesca può sicuramente influire nella scelta: chi pratica pesca da tana necessita di un arbalete con una lunghezza tra i 35 e i 70 cm al massimo, questo per poter adattare il lancio in base alla distanza del tiro; chi pratica pesca in discesa dovrebbe prediligere un fucile leggero di lunghezza dai 70 e i 90 cm. Chi preferisce la pesca all’aspetto deve acquistare un fucile di almeno 90 cm di lunghezza, mentre chi pratica la pesca nel blu al largo e in profondità dovrebbe scegliere un fucile ad alta precisione e portata con lunghezza minima di un metro. Secondo gli esperti un arbalete da pesca sub è sicuramente una scelta vincente: maggiore precisione, leggerezza e capacità di mira rendono il prodotto tra i preferiti sia dei principianti che dei più esperti. In commercio esistono di moltissime fasce di prezzo differenti, la scelta finale dipende da te e dall’utilizzo che intendi farne.

Quali caratteristiche deve avere un arbalete da pesca subacquea

Per al pesca subacquea è importante valutare alcune caratteristiche per poter scegliere il giusto fucile:

  • Potenza – che sia un modello basic o uno più strutturato, la potenza può fare la differenza nel risultato. Gli arbalete sono sicuramente più potenti degli oleopneumatici battendoli per velocità di tiro e maggiore precisione.
  • Mira – gli oleopneumatici spesso per struttura coprono il bersaglio con la punta dell’asta, questo significa che è necessario avere davvero grande dimestichezza con il mezzo. Gli arbalete invece offrono la possibilità di prendere meglio la mira, allineandosi con la punta dell’asta alla preda.
  • Maneggevolezza – è importante anche che il fucile sia pratico da maneggiare e da spostare sott’acqua; nonostante il peso si annulli o quasi è necessario poter nuotare agilmente per riuscire in questa attività.
  • Rumore – altro dettaglio da non sottovalutare è il rumore che emette; nonostante non si parli di rumore proprio come fuori dall’acqua, le onde sonore possono essere avvertite. Quindi se troppo rumoroso il bersaglio potrebbe accorgersene e spaventarsi spostandosi dalla traiettoria.
  • Manutenzione – dopo l’utilizzo ogni accessorio utilizzato in subacquea ha necessità di un trattamento speciale per poter continuare a funzionare correttamente; scegliete un prodotto facile da pulire e da gestire per poter velocizzare le operazioni dopo la pesca.

Se stai cercando dove acquistare fucili da sub dai un’occhiata al sito di Nootica, uno shop online specializzato in attività nautiche tra cui anche la pesca subacquea. Per quanto riguarda i fucili da sub si trovano 4 gamme complete di arbalete con prezzi a partire da 49 euro per i principianti, salendo poi a costi più importanti ma sempre competitivi per quanto riguarda i modelli più ricercati e professionali.