I ballerini di danza classica indossano da sempre capi di abbigliamento che nel corso dei secoli non sono mai cambiati. Questi abiti e relativi accessori tra l’altro fondono l'espressione personale con la forma fisica fondamentale per la danza. In particolare, sono noti per lo stile iconico, attillati e specifici per movimenti ottimali dei vari passi. A tale proposito, vediamo quale abbigliamento serve per partecipare alle lezioni in una scuola di danza classica e quali sono i modelli di abiti e scarpe su cui ci si può orientare specie se si è dei principianti.

 

Il guardaroba di una ballerina

 

I collant sono i primi capi di abbigliamento del guardaroba di una ballerina di danza classica e servono per consentire un'ampia gamma di movimenti e accentuarne le linee. Un semplice body con scollo rotondo mette invece in risalto il collo da cigno di una ballerina, e ne valorizza la postura rendendola elegante e sincronizzata con i vari passi di danza. I body a maniche lunghe forniscono invece copertura, mentre delle semplici gonne a portafoglio in chiffon offrono uno strato opaco e fluttuante sui fianchi e sul sedere mettendo in evidenza le gambe. Quanto appena descritto rappresenta la tipologia di abiti da danza che potremmo definire standard, ma è importante sottolineare che ce ne sono tanti altri e che meritano quindi di essere analizzati a fondo.

 

Le altre tipologie di abiti per la danza classica

 

In inverno o negli studi di danza classica, i ballerini ed in particolare i professionisti, indossano diversi capi di abbigliamento e nella maggior parte dei casi durante le sessioni di allenamento. Tuttavia si tratta di capi che potrebbero essere considerati anche per le prove, nel corso di una lezione o in occasione di uno stage.

 

Le tipiche scarpe da ballerina

 

Le danzatrici in genere indossano delle scarpe specifiche spesso chiamate proprio ballerine. La maggior parte delle scuole richiede alle ragazze di indossarle di colore rosa, mentre ai ragazzi della tonalità bianca o nera, entrambe ideali da abbinare alla tonalità dei collant. Le scarpe da punta sono solitamente indossate solo da ballerini esperti e principalmente da donne poiché i maschi non fanno molto lavoro sulle punte.

 

Il classico tutù

 

Ci sono diversi stili di tutù ossia un altro tipico abito da ballerina che viene solitamente indossato con un semplice body o un reggiseno sportivo. Se tuttavia bisogna interpretare un ruolo classico, un tutù tradizionale o romantico ossia più lungo è indispensabile in quanto deve coprire le ginocchia. Altri due tipi principali di tutù sono il pancake (o classico) e il piumino da cipria. Ci sono infine anche abiti tutù che nello specifico sono costumi composti da una canotta e una gonna di tulle. Durante le prove verrà utilizzato un tutù pratico della stessa forma e dimensione di quello ufficiale, ossia il corpetto che è solitamente cucito nel basco. In riferimento a quest'ultimo ci sono delle variazioni che vengono effettuate dal coreografo a seconda delle esigenze dello spettacolo da presentare e in relazione al tema da esso trattato.

 

Il versatile body

 

Un body è un altro caposaldo del guardaroba di una ballerina e si propone in vari stili, tessuti e colori. Durante le esibizioni, i collant cuciti vengono generalmente indossati su tutto il piede e all'interno delle scarpe da punta delle ballerine. Un body con scollo all'americana è l'ideale per gli allenamenti cardio, in quanto permette di mettere in mostra i muscoli della schiena e la bella postura mantenendo nel contempo fresche le braccia e le spalle. Un body con rete invece offre traspirabilità, mentre quelli con pizzo e abbellimenti vari rappresentano un fattore estetico molto raffinato.