Le foto formali del matrimonio e completamente in posa sono superate, così come i tanti abiti da sposa tradizionali e alcuni classiche bomboniere di nozze. Sempre più coppie cercano la naturalezza del momento da catturare: un bacio, un abbraccio, un sorriso, una risata, uno sguardo, insomma il momento puro che stanno vivendo.

Ogni fotografo ha uno stile, una preferenza per montare un reportage fotografico con il quale si sente più a suo agio. Nelle interviste è importante definire quale stile scegli per il tuo album di matrimonio e come cogliere alcuni concetti di produzione fotografica, poiché sarà il ricordo che conserverai a rivivere i momenti del matrimonio. Essere in sintonia con il professionista è la chiave per valutare la fotografia spontanea.

Indubbiamente sarete i protagonisti della giornata e delle immagini, insieme alla famiglia e agli amici più cari. Queste foto parlano delle emozioni e dei momenti spontanei che riflettono i legami, la gioia, gli abbracci, gli sguardi, le complicità, le illusioni, i sentimenti. Poi ci sono i dettagli essenziali che compongono la vostra unione e lo sfondo del matrimonio.

La luce è uno degli elementi più potenti per ottenere buone fotografie, che definisce e trasmette toni e contrasti. Una buona luce nasconde difetti e lucentezza ed è più importante del trucco per ottenere effetti lusinghieri. Lo coordineranno con il fotografo ma saranno attenti e preferiranno gli spazi con luce naturale.

Vediamo qualche consiglio generale per un servizio fotografico che privilegi la spontaneità e la naturalezza delle pose.

Fidati del fotografo

Il fotografo che ispira fiducia e complicità è la base per un’ottima riuscita. Se ti trovi a tuo agio con il professionista, lui potrà lavorare in tranquillità e riuscire a cogliere quei momenti più spontanei e naturali del tuo matrimonio.

Come ottenere quella fiducia? È importante che abbiano incontri precedenti in cui possano spiegargli quale stile di fotografia vorrebbero per il loro matrimonio e in cui il fotografo possa spiegare il suo modo di lavorare e mostrare loro esempi di lavori precedenti.

Il fotografo spesso passa in secondo piano, come se non fosse nella scena, e cattura le immagini con chiarezza senza necessità di dover manipolare i fotogrammi. La curiosità di molti sposi sta nel non ricordarsi di quando sono state scattate le foto perché non ricordavano del fotografo in quel momento. Poi, guardando le foto, si scoprono nuove storie, emozioni e percezioni che fanno rivivere quei momenti.

Il fotografo vorrà catturare l’affinità e l’empatia della coppia. Dimentica la macchina fotografica e goditi appieno una giornata che ti apparterrà per sempre e il fotografo avrà il compito di far trascendere la felicità nelle immagini, di riflettere l’essenza stessa della coppia.

Se cerchi un fotografo per matrimonio a Venezia potrai affidarti a Matteo Braghetta che saprà immortalare le emozioni del tuo matrimonio in maniera autentica e naturale con una presenza costante ma allo stesso tempo discreta.

Organizza un pre-servizio fotografico

Una sessione pre-matrimonio è un incontro molto positivo sia per te che per il professionista, che ti aiuterà a conoscerti meglio e più in profondità per evidenziare i tuoi punti di forza ed evitare quelli deboli durante il wedding day. La piena fiducia nel fotografo ti darà la tranquillità che le foto che hai sempre sognato verranno fuori affidandoti a lui senza l’assillo di cercarlo costantemente.

Un bravo fotografo deve saper osservare chi ritrae per ottenere foto spontanee e naturali, lontano dalle pose effettuate guardando la macchina fotografica, giocando con le luci, lo sfondo o la prospettiva.

Non guardare la telecamera

Un’opzione divertente è avere una fotocamera istantanea che tutti gli ospiti possono utilizzare. Chi vuole può scattare foto durante la giornata!

Sarà molto divertente ritrarre tutte le amiche della sposa che ballano senza freni inibitori con le loro folli acconciature o con i capelli sciolti e i loro vestiti eleganti per oppure immortalare il lancio del bouquet o gli ultimi istanti di una giornata indimenticabile.

Rendi tutto il più spontaneo possibile riducendo al minimo le foto stile “set” in cui tutto sarà pianificato nei minimi dettagli.

Rilassati e divertiti!

Il relax è essenziale e necessario affinché le foto riflettano la spontaneità che cercano nelle loro fotografie. La chiave è mostrarti come sei senza costrutti e pose determinate. Non importa se l’abito è disallineato o l’ acconciatura sembra spettinata. Essere naturali sarà il tuo maggiore valore.

Alcune delle fotografie più spontanee riprenderanno l’ingresso all’altare, l’incontro tra gli sposi prima del fatidico “si”, il loro primo ballo, il momento del lancio del bouquet o la consegna della bomboniera agli invitati.

In conclusione, optate sempre per professionisti del settore non affidandovi a fotografi improvvisati che vi costeranno di meno ma che non vi garantiranno la stessa riuscita in termini di ricordi immortali da conservare nel tempo.