Quella del cosiddetto “noleggio operativo” è una strada che sempre più imprese decidono di percorrere; essa comporta, in effetti, tutta una serie di vantaggi che sarebbe opportuno conoscere per poter valutare se faccia o meno al nostro caso.

Ecco cosa c’è da sapere a riguardo.

Cos’è e come funziona il noleggio operativo

Il noleggio operativo, altrimenti chiamato locazione operativa, consiste in un contratto che dà diritto ad un soggetto di disporre di un bene necessario alla sua professione o attività di imprenditoria, in cambio del pagamento di un canone fisso periodico.

Attraverso la stipula del suddetto accordo, il soggetto in questione non acquisisce la proprietà del bene e pertanto neanche gli oneri ad esso connessi, ma solo il suo noleggio.

In pratica, i beni si affittano per un periodo di tempo determinato che di solito va da 24 a 60 mesi e, in base al valore d’uso del bene, si calcola la cifra periodica da corrispondere.

Alla scadenza del contratto, si può scegliere di restituire i beni acquistati e noleggiarne di nuovi oppure acquistare quelli affittati pagando il 3% del loro iniziale valore.

Quando si sottoscrive il contratto di noleggio, si deve necessariamente affiancare ad esso un’assicurazione, già in essere e propria o redatta per il caso specifico tramite il locatario, che vada a coprire i beni noleggiati da eventuali danni (furto, incendio, eventi atmosferici).

Vantaggi del noleggio operativo

La domanda che in molti si pongono è perché scegliere il noleggio operativo piuttosto che acquistare i beni strumentali che servono per lo svolgimento della propria attività.

Optare per il noleggio comporta oggettivamente diversi vantaggi, ovvero:

  • questa soluzione evita l’onerosa spesa iniziale che si dovrebbe sostenere se si optasse per il tradizionale acquisto. Con il noleggio le spese si distribuiscono in un arco di tempo relativamente lungo rendendo di fatto più agevole e meno onerosa la pianificazione dei costi;
  • è un servizio non finanziario che non va ad impattare sulla propria esposizione finanziaria. Esso viene considerato infatti, come una erogazione di servizio;
  • si semplifica la gestione amministrativa, in quanto chi noleggia non deve occuparsi di determinate questioni come, ad esempio, lo smaltimento e la manutenzione delle attrezzature;
  • il noleggio operativo non incide sullo stato patrimoniale. Infatti, non si ha il possesso di un bene tecnicamente non acquistato e quindi esso non va iscritto tra le attività riguardanti il prospetto di bilancio;
  • per quanto riguarda il privato, infine, grazie al noleggio operativo può vivere, muoversi e lavorare senza essere costretto a diventare per forza proprietario di qualcosa, se così preferisce. Ciò che serve si usa fino a quando occorre farlo, quindi solo per un certo periodo di tempo e alla fine si restituisce tutto (o si compra). Si tratta di un approccio all’utilizzo di beni e servizi addirittura rivoluzionario che sta riscontrando un successo crescente, oltretutto destinato ad aumentare considerevolmente nel giro di pochi anni.

NoleggioQui: cos’è e come funziona

Proprio per facilitare il noleggio, è nato NoleggioQui la prima piattaforma professionale in Italia per la ricerca e la pubblicazione di annunci riguardanti il noleggio di beni e servizi per il mercato B2B e B2C.

NoleggioQui è dunque una nuova e promettente realtà online che si propone una mission ambiziosa ed importante: convogliare in una piattaforma unica tutta l’offerta di noleggio presente sul mercato nazionale.

Per favorire tale compito, NoleggioQui dispone di una piattaforma dall’utilizzo facile ed immediato, fruibile sia da desktop che su smartphone anche dai meno esperti di tecnologia e mezzi telematici.

Il tutto per favorire la crescita e lo sviluppo del business da parte delle imprese che si occupano di noleggio.

Attraverso la piattaforma di NoleggioQui, il contatto fra chi noleggia e potenziali clienti diventa più semplice e veloce; per accordarsi sui termini dell’operazione, sui pagamenti e sui servizi di trasporto basta qualche semplice clic.