Nel mondo delle imprese e del commercio non di rado si sente parlare delle procedure concorsuali, ma sei non sei un avvocato o un esperto di diritto ti sei mai chiesto cosa sono davvero e a cosa servono queste specifiche procedure giudiziali?

In questa piccola guida cercheremo infatti di darti qualche piccola informazione utile, in modo da poter chiarire ogni tuo possibile dubbio in merito!

Innanzitutto in cosa consiste una procedura concorsuale

Questo termine fa subito pensare ad un concorso, ma in questo specifico caso non c’entra assolutamente nulla con quelli indetti dalla pubblica amministrazione per l’assunzione o la promozione dei dipendenti pubblici.La procedura concorsuale è invece una particolare fase del recupero dei crediti nei confronti di soggetti insolventi, rivolta all’esecuzione forzata

In parole povere, anche il fallimento aziendale è una procedura concorsuale in quanto esso è un meccanismo volto a soddisfare, in concorso tra di loro, i vari creditori di un soggetto che non riesce più a pagare i suoi debiti.

Più nel dettaglio però, cosa succede realmente in caso di fallimento?

Supponiamo che il soggetto menzionato poco fa sia un piccolo imprenditore, proprietario di una piccola attività commerciale.

Ad un certo punto la sua attività inizia ad andar male, il fatturato cala e l’imprenditore non riuscendo più a saldare i suoi debiti, magari le rate del finanziamento bancario, riceve dei solleciti di pagamento da parte della banca

Ipotizzando quindi che su questa attività ci sia un’ipoteca, nel perdurare dell’inadempienza di pagamento, l’istituto di credito inizia il pignoramento.

Il pignoramento però è una procedura individuale e non collettiva di esecuzione forzata; procedura individuale in quanto ad attivarla è un singolo creditore, il quale potrebbe riuscire a recuperare i suoi crediti mediante la vendita all’asta dei beni del debitore, sotto il controllo del Tribunale

Ma cosa succede se l’impresa è sempre più in affanno e quindi interrompe anche i pagamenti verso i vari fornitori?

A questo punto, i creditori iniziano ad essere molteplici e magari uno di loro non più disposto ad aspettare, deposita un’istanza di fallimento

Il Tribunale accoglie tale richiesta e dichiara quindi fallita l’attività commerciale.

A questo punto entra in gioco la figura del curatore fallimentare, il quale ha il compito di gestire le varie fasi di liquidazione dei beni dell’imprenditore al fine di pagare i creditori con il ricavato delle vendite dei beni.

Questa fase è chiaramente una procedura concorsuale di esecuzione forzata, in quanto il debitore dovrà rendere conto non più soltanto alla banca ma a tutti i vari fornitori che non sono stati pagati, anche se a presentare l’istanza di fallimento sia stato solo uno di loro

Ma dove, e soprattutto come, è possibile ottenere questo importantissimo atto camerale online?

Partendo dal presupposto che per essere oggetto di procedure concorsuali bisogna avere gravi irregolarità di gestione, stati di insolvenza o temporanea difficoltà di adempiere alle obbligazioni, le quali portano al fallimento, al concordato preventivo, alla liquidazione coatta amministrativa o all’amministrazione straordinaria; nel Registro delle Imprese, tale attività può assumere uno status interlocutorio o definitivo.

Le procedure concorsuali, unitamente ad eventuali informazioni sul fallimento, sulla liquidazione o altre procedure relative ad un’impresa sono liberamente richiedibili tramite la piattaforma EasyVisure.

Le procedure concorsuali, e in genere tutte le altre tipologie di atti camerali, quali ad esempio l’atto costitutivo, lo statuto e i patti parasociali, sono presenti nella sezione “atto camerale”.

Per richiederli basta infatti fornire i dati aziendali di riferimento, acquistare il servizio tramite sito e ottenere il documento direttamente sulla propria casella email in pochissime ore!

In ogni caso, per ulteriori informazioni inerenti il blocco “procedure concorsuali”, “visure fallimenti” o “visure procedure in corso” è possibile sempre far riferimento alla Camera di Commercio.