Sei a corto di energie perché hai acquistato un immobile e la trattativa è stata difficile? Hai davanti ai tuoi occhi il negozio dei tuoi sogni, ma è tutto da ristrutturare? Ti hanno parlato di CILA ma non hai la più pallida idea di cosa fare e da dove partire? Rilassati! Ti spiego cosa sono tutte queste procedure e soprattutto ti consiglio a chi affidarti per portare a termine i tuoi obiettivi. Con l’aiuto di uno speciale studio tecnico ti sveliamo cosa devi sapere su questa documentazione e come richiedere la CILA a Roma. Se hai bisogno di una Cila a Roma (comunicazione di inizio lavori asseverata) puoi rivolgerti allo studio tecnico edilizia-roma-studio-tecnico-geometra.it che offre servizi di disbrigo pratiche urbanistiche e catastali.

Cila: quello che devi sapere

Quando si ha un immobile, che sia un appartamento, un palazzo o un’attività, spesso ci sono anche dei lavori di ristrutturazione da effettuare. Il bonus 100% edilizia del decreto legge 2021 è un invito a nozze per dare il via a quei lavori che sognavi di fare da tempo, ma che per tanti motivi hai sempre rimandato. Devi sapere però che prima di iniziare qualsiasi tipologia di lavori di ristrutturazione, qualsiasi immobile tu abbia, devi fare la CILA, ovvero la comunicazione di inizio lavori asseverata.

  1. lavori consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari, senza modificare il volume totale degli edifici e mantenendo l’originaria destinazione d’uso;
  2. modifiche dei prospetti degli edifici al fine mantenere o acquisire agibilità, ma sena pregiudicare il decoro architettonico,
  3. lavori che portano ad un cambio di destinazione d’uso non rilevante, ad. es. il cambio di utilizzo di un’unità immobiliare;
  4. lavori con modifiche non sistematiche ai prospetti, che non violino la facciata di un edificio cambiandone solo alcuni elementi. L’importante è che non si vadano a ‘toccare’ i muri portanti esterni e non si modifichi la volumetria e la superficie complessiva.

In parole semplici, il tecnico abilitato, che sia l’ingegnere o l’architetto di turno, compila un modulo prestampato disponibile anche on line e lo deposita presso il Comune o il Municipio di appartenenza. Questo tipo di documentazione diviene obbligatoria nel momento in cui all’interno dell’immobile ci sono delle modifiche da effettuare sugli spazi interni, come ad esempio smantellare o erigere un muro, rifare un impianto elettrico o idraulico, rifare completamente un bagno. La CILA è necessaria per la nuova distribuzione interna, cioè la tipica “ristrutturazione” di appartamenti con la creazione o la modifica degli ambienti. In genere per avere i permessi necessari occorre una settimana circa e depositare la domanda ha un costo generico di 990€ + iva, esclusi i bolli richiesti dal municipio di appartenenza.

Quando si deve compilare una CILA, è necessario avere pronti i seguenti documenti:

  1. Atto di proprietà;
  2. Titolo abilitativo dell’opera (condono e/o progetto);
  3. Documentazione catastale (visura e planimetria);
  4. Relazione e Progetto ante/post operam a firma di un tecnico abilitato;
  5. DURC impresa esecutrice (Documento Unico Regolarità Contributiva)

La CILA non va confusa con la SCIA, un’altra documentazione necessaria se si iniziano dei lavori di ristrutturazione che vanno a toccare la struttura portante di un edificio. Anche quest’ultima va depositata presso il Municipio di Appartenenza e di solito a farlo è un geometra o un architetto.

Cila a Roma: a chi rivolgersi

Proprio per evitare inutili stress e agitazioni, se hai intenzione di effettuare questi lavori, ti consiglio uno studio che sbrigherà per te tutto il lavoro burocratico che c’è da fare. Sto parlando dello Studio Tecnico Edilizia Privata Roma, una società specializzata nella gestione e nella realizzazione di servizi per clienti privati o imprese. In particolare lo Studio è proprio qualificato per disbrigo pratiche CILA. Saranno loro a dirti se il tuo progetto ha bisogno di una CILA Ordinaria, che abbiamo visto prima, o in Sanatoria, ovvero la pratica amministrativa che bisogna redigere in caso di lavori effettuati in assenza di titolo abilitativo del proprio appartamento, negozio, ecc. Penseranno direttamente loro a produrre la documentazione necessaria e a non darti noie economiche facendoti guadagnare tempo prezioso per la realizzazione del tuo progetto!