Ormai da qualche anno il cicloturismo ha conquistato una grande fetta di viaggiatori. Questo, infatti, è un vero e proprio modo di viaggiare, più lento, più sostenibile, più emozionante. Pedalando hai la possibilità di guardare, osservare, i luoghi attraverso i quali passi, non di fretta, sommariamente, ma potrai gustarne i dettagli, lasciare che ti entrino sotto la pelle e restino li, per sempre. Ma un viaggio con la bici deve essere organizzato bene, con tutto ciò che serve per renderlo davvero smart, per questo ti diamo noi qualche suggerimento sulle borse da bikepacking.

Cicloturismo, una filosofia più che un modo di viaggiare

Il trend è in aumento, sempre più persone abbracciano quello che non è solamente un modo di viaggiare, ma una vera e propria filosofia di vita: il cicloturismo. In quest’ultimo anno, purtroppo, ha subito una battuta d’arresto per colpa del covid, ma nel 2019 i dati erano davvero molto interessanti.

Adesso che le misure contenitive del virus non sono più così restrittive, si può riprendere a spostarsi, si può viaggiare, e quale modo migliore di farlo nel rispetto dell’ambiente e, soprattutto, di se stessi, se non grazie a un movimento lento non “attraverso” luoghi, ma “nei” luoghi?

Un piacere che non è solo quello di vedere, conoscere, ma anche quello di fare movimento, di mantenere il ritmo, ma al contempo di scoprire senza fretta. Tu detti il tempo, nessuno può farlo al tuo posto, ed è proprio questo il bello del cicloturismo, che non sei legato al distributore di carburante che ci devi arrivare per tempo se no chiude, o del treno che parte e fa solo le fermate previste.

Con la bici sei tu a stabilire il passo, a scegliere. In questo modo hai tutto il tempo di metabolizzare quanto vedi, conosci, tocchi.

Una passione che diventa un lavoro

Pensa che c’è anche chi, da una passione come quella del cicloturismo, ha fatto una vera e propria professione come puoi vedere su vapcycling.com, realizzando delle borse bikepacking con l’obiettivo di offrire agli appassionati un prodotto che fosse diverso, che fosse davvero smart, e fosse del tutto efficiente e innovativo.

In questo modo hanno dato vita al concetto Vap borse bikepacking, davvero innovativo perché rivoluziona completamente il bikepacking, dato che si tratta di un prodotto leggero e stabile, facile e capiente, permette di migliorare l’esperienza di ogni ciclista.

Ideale sia per chi è un viaggiatore più esigente, che preferisce i percorsi più sicuri, sia per quelli che, invece, amano l’avventura, e hanno quindi bisogno di un bikepack che non sia ingombrante, ma impermeabile, leggero e adatto alle proprie esigenze.

Su queste basi nascono i diversi prodotti Vap, vediamone qualcuno.

Butterfly e Kangaroo, due sistemi differenti per esigenze differenti

Butterfly è un sistema di ancoraggio per strumentazione e borse in posizione frontale, quindi front bag, mentre Kangaroo è il sistema di stabilizzazione per le borse alloggiate in posizione posteriore seat bag.

Butterfly 2 è il sistema modulare per manubrio, completamente rinnovato per dare sempre nuove soluzioni che si adattino alle biciclette che, nel tempo, stanno cambiando fisionomia e caratteristiche. Quale la novità rispetto alle altre versioni? Il fatto che si può regolare la lunghezza.

Kangaroo, invece, fissa in modo stabile la borsa waterpoof posteriore alla bicicletta, in modo però da agevolarne la rimozione ogni qualvolta sia necessario.

Ogni prodotto non è semplicemente un oggetto, ma è un’idea che prende forma per rispondere a dei reali bisogni, perché nata dalla creatività di chi la bici non solo la conosce bene, ma la vive. Puoi trovare ulteriori informazioni e dettagli sul portale vapcycling.com.

Effettuare acquisti dallo shop online è facile e veloce, in pochi click potrai comprare quello che ti occorre e pagare comodamente anche con PayPal, oltre che con carta di credito.