Finalmente le palestre sono state riaperte, le belle giornate invitano a fare sport all’aperto, ma non tutti hanno sempre il tempo, la voglia o la possibilità di allenarsi secondo queste modalità. Ci sono tante persone che non amano eseguire degli esercizi in palestra assieme agli altri o che, per motivi di salute, non possono allenarsi fuori casa. Per tutte queste persone, quindi, la soluzione ideale è quella di fare allenamento col tapis roulant a casa, vediamo quindi come fare e, in particolare, quale tapis roulant acquistare.

Tapis roulant elettrico, tutti i vantaggi

Fare del movimento è non solo utile, ma per moltissime persone è necessario al fine di mantenere uno stato di salute ottimale. Purtroppo negli ultimi mesi, con la chiusura delle palestre, in tanti si sono dovuti fermare. Fortunatamente ora la situazione è cambiata, tuttavia, in tanti hanno scelto di continuare ad allenarsi da casa, appunto per scelta o per necessità.

Ma cosa serve di base per allenarsi adeguatamente? Sappiamo tutti che la cosa fondamentale è muoversi, quindi anche una semplice camminata, soprattutto nel caso di persone con deficit motori o con malattie cardiovascolari, è un vero toccasana. Un tapis roulant elettrico, quindi, è la soluzione ideale sia per chi ha bisogno semplicemente di camminare, sia per chi vuole fare un allenamento più intenso.

Perché preferire il tapis roulant elettrico? Semplicemente perché si tratta di uno strumento abbastanza versatile, nel senso che chiunque è in grado di utilizzarlo, anche per chi ha problemi di deambulazione. Meglio quello elettrico perché, soprattutto per questa categoria di persone, agevola il movimento, consentendo di mantenere una postura ottimale senza sforzare le articolazioni.

Altro motivo per fare questa scelta è l’ingombro, si trovano diversi tapis roulant elettrici pieghevoli che occupano davvero poco spazio.

Come allenarsi col tapis roulant elettrico

Ci sono tantissimi programmi di allenamento, naturalmente, dipende da ciò che si vuole ottenere, dal proprio stato di salute e da quanto si è allenati. Se lo scopo è la perdita di peso, per esempio, si potrà impostare il programma del tapis roulant in base alle calorie da bruciare in ogni sessione, anche in questo caso dipende dal tipo di attrezzatura che abbiamo scelto di acquistare.

Quello che si sconsiglia, invece, è esagerare. Non si deve partire subito con le velocità più elevate o con sessioni troppo lunghe, meglio iniziare gradualmente -se non si è allenati- con programmi come camminata leggera o anche sportiva, se invece si ha già un minimo di allenamento. Man mano si può anche alternare la corsa con la camminata.

Chi non ha problemi di deambulazione può correre senza necessità di reggersi al corrimano, anzi, la corsa, in questo modo, risulta più efficace se abbinata all’utilizzo, per esempio, di manubri o facendo comunque del movimento con le braccia.

Il riscaldamento col tapis roulant

Un allenamento serio, fatto bene, è un allenamento che ci impegna, che ci fa sudare, di conseguenza significa che stiamo facendo lavorare i muscoli. Se si vogliono ottenere risultati soddisfacenti si deve essere costanti, programmando delle sessioni di allenamento quotidiane o alternandole un giorno si e uno no.

Quello che non va mai trascurato, in ogni caso, è il riscaldamento, e anche qui il tapis roulant gioca un ruolo fondamentale perché consente di riscaldarsi con una corsa per poi passare ad altri esercizi. Per esempio si può fare un circuito cardio, quindi con corsa alternata ad altri esercizi.

Per il riscaldamento è consigliabile iniziare sempre con la velocità più bassa, per esempio una corsa leggera o anche una camminata, per poi aumentarla gradualmente. Con una corsa a media velocità per una quindicina di minuti ci si riscalda abbastanza bene, si può quindi proseguire con degli esercizi di allungamento della muscolatura e con il proprio programma.