Per lo spostamento di carichi troppo pesanti per l'uomo, esistono oggi gli utilissimi carrelli elevatori, o anche detti muletti. Esso può essere utilizzato per vari tipi di compiti, andando da semplici spostamenti all'interno di un settore, fino allo scarico e carico di merci.

Storicamente, possiamo dire che fu ideato intorno al secondo dopoguerra (anche prima), ma oggi, quasi un secolo dopo, è diventato un mezzo aggiornato e senz'altro più sicuro ed efficiente.

 

Esistono numerosi tipi di muletti, ma quali sono i carrelli elevatori più utilizzati? In questo articolo elencheremo i principali tipi di carrelli elevatori più diffusi.

 

Carrello transpallet

 

Questo tipo di carrello può essere di due tipi: quello elettrico e quello manuale.

Il carrello manuale non permette di trasportare merci per lunghi tratti, ma solo in tratti brevi. Non presenta infatti le funzioni tipiche come una cabina di sicurezza o altro. Si tratta solitamente della soluzione più economica rispetto agli altri tipi, ma comunque è in grado di trasportare merci dal peso di 2,5 tonnellate, ed ha una buona maneggevolezza e una buona facilità d'uso.

In genere, il transpallet è composto da un'impugnatura, 2 forche (che sono connesse al braccio centrale), e 6 ruote. Il materiale che solitamente è più utilizzato per questi muletti è l'acciaio. Esistono comunque diversi tipi di transpallet in base alle operazioni che bisogna eseguire, ma comunque, essendo una soluzione per tratti brevi e pesi non troppo eccessivi, è bene fare attenzione al suo utilizzo.

Il transpallet elettrico, invece, è il carrello più completo per ogni tipo di necessità. Grazie ad esso è infatti possibile trasportare merci sia per brevi tratti che per lunghi, senza rinunciare alla comodità e alla facilità di trasporto. È possibile trasportare merci fino a 3 tonnellate. Esso è costituito da diverse utili strutture in base anche al tratto da percorrere, e presenta un timone per una sicura e comoda guida. Anche in questa categoria di transpallet, ne possiamo trovare di vari tipi, diversi, a seconda dei carichi da trasporto.

 

Carrello sollevatore

 

Sono dei muletti dall'altezza di circa 5 metri, che sono in grado di trasportare fino a 2 tonnellate di carico con una sicura maneggevolezza. L'uso di questo tipo di muli, è adatto per il trasporto di merci in tratti sia brevi che lunghi, senza rinunciare alla sicurezza dell'operatore ed alla comodità d'uso. I carrelli elevatori elettrici posso avere una velocità fino a circa 10 km/h, la quale può essere regolata in base alle operazioni e alle curve.

 

Carrello retrattile

 

Il muletto retrattile è essenzialmente una macchina simile agli altri carrelli elevatori, ma c'è una differenza: riesce ad operare in un'ottica dell'ottimizzazione dello spazio, sia per i trasporti che per i prelievi. Questo tipo di macchina riesce a trasportare un peso di 2,5 tonnellate, e raggiunge un'altezza anche fino a 13 o 14 metri.

L'ottimizzazione degli spazi di questo muletto è resa possibile grazie al meccanismo del montante e delle forche, i quali sono contenuti nel volume del telaio e sono a contatto con la cabina laterale.

Al momento di un prelievo di merce, la colonna del montante viene portata in avanti, e il carrello porta le ruote frontali al di sotto della scaffalatura per prelevare la merce.

Si tratta dunque, di un mezzo altamente maneggevole e dalle funzionalità intelligenti. Esistono anche qui diversi tipi di carrelli retrattili, come quelli pensati per trasportare merci molto voluminose ed ingombranti. Utile quindi anche per merce che non necessita la pallettizzazione, tubature e pannelli.

 

Carrelli stoccatori

 

Questi tipi di carrelli sono stati pensati per ottimizzare tutte le operazioni in uno spazio richiesto, e viene in particolare utilizzato nel settore logistico per lo stoccaggio di oggetti o merci in magazzino. La loro utilità per questa funzione è dovuta alla forma compatta e pratica, ed alle ruote di piccole dimensioni. Possiamo sostanzialmente considerarlo come la via di mezzo tra un transpallet ed un carrello elevatore.

 

Carrelli commissionatori

 

Si tratta di un carrello molto utile per quanto riguarda le operazioni di prelievo di merce, e sono macchine sicure ed efficienti. Esistono quattro tipi di carrelli elevatori in base al tipo di operazione che svolgono: il carrello per il picking di merce ad altezza uomo, il carrello per picking con sollevamento della cabina fino a 1200 mm, il carrello con sollevamento della cabina fino a 3000 mm, e infine quello che può sollevarsi fino a 6000 mm.