L’inverter fotovoltaico è un dispositivo elettronico che converte la corrente continua dei pannelli solari in corrente alternata, in modo che l’energia prodotta possa essere immagazzinata e utilizzata. La corrente alternata è quella che proviene direttamente dalla presa di corrente di casa. È anche quella che fa funzionare il frigorifero, le luci, il computer e altri dispositivi. La corrente continua (DC), invece, non può essere utilizzata per la maggior parte degli elettrodomestici perché non alterna o cambia tra poli positivi e negativi come la corrente alternata. Questo articolo spiega cos’è un inverter fotovoltaico trifase, perché ne avete bisogno, come funziona, i vantaggi dell’utilizzo, i diversi tipi disponibili sul mercato e altro ancora.

Che cos’è un inverter fotovoltaico trifase?

Un inverter fotovoltaico trasforma la corrente continua (DC) dei pannelli solari in corrente alternata (AC), in modo che l’energia prodotta possa essere immagazzinata e utilizzata. Inoltre, un inverter può avere altre funzioni, come il monitoraggio dei pannelli solari, la commutazione dell’alimentazione della rete e il controllo del flusso di corrente dai pannelli al carico del sistema. Un inverter fotovoltaico trifase è un dispositivo elettronico che converte la corrente continua proveniente dai pannelli solari in corrente alternata, in modo che l’energia prodotta possa essere immagazzinata e utilizzata. La corrente alternata è quella che proviene direttamente dalla presa elettrica di casa. È anche quella che fa funzionare il frigorifero, le luci, il computer e altri dispositivi. La corrente continua (DC), invece, non può essere utilizzata per la maggior parte degli elettrodomestici perché non alterna o cambia tra poli positivi e negativi come la corrente alternata. Chi sta cercando un dispositivo di questo genere dovrebbe acquistare l’inverter per fotovoltaico trifase da 10w Growatt, in vendita sul sito di amgelettrica.com.

Non tutti gli inverter sono creati allo stesso modo. A seconda del produttore e del tipo di inverter, si può pagare di più o di meno per alcune caratteristiche. Un inverter fotovoltaico connesso alla rete può immagazzinare e regolare l’energia prodotta dai pannelli solari, ma non si collega alla rete elettrica. Rilascia energia solo quando la casa ne ha bisogno. Se i pannelli solari producono più elettricità di quanta ne serva, questa viene immagazzinata in una batteria.

Come funziona un inverter fotovoltaico trifase?

Un inverter trifase utilizza tre connessioni elettriche separate, o fasi, per fornire energia. In un sistema monofase si utilizzano solo due connessioni. La prima fase è la sorgente di tensione, la fonte di energia che fornisce l’energia. La seconda fase è il ritorno della sorgente di tensione. La terza fase è il collegamento del neutro, che è il ritorno della corrente. Alcuni inverter solari, a seconda del produttore, dispongono anche di un quarto collegamento: il collegamento comune. Questa connessione viene utilizzata per alimentare le apparecchiature all’interno dell’inverter e di solito si trova nei sistemi più grandi che richiedono più energia. Questa è la principale differenza tra sistemi monofase e trifase. Mentre un sistema monofase utilizza uno o due fili, un sistema trifase utilizza tre fili.

Vantaggi dell’utilizzo di un inverter fotovoltaico trifase

Più energia: Con il sistema trifase è possibile ottenere più energia perché si utilizzano tre fili anziché solo due e si sfruttano due serie di fili in più: due fili per il flusso di corrente in ciascuna fase e un terzo filo per il ritorno della corrente al neutro. Un flusso di corrente aggiuntivo significa più energia.

Efficienza: Gli inverter trifase sono più efficienti perché hanno minori perdite di corrente. Possono utilizzare componenti più piccoli e più efficienti e richiedono meno manutenzione.

– Sicurezza: I trasformatori sono progettati per essere sicuri. Un sistema monofase utilizza condensatori ad alta tensione per regolare il flusso di corrente, che possono essere pericolosi e richiedono una gestione attenta. I trasformatori, invece, possono abbassare la tensione a un livello sicuro.