Il direttore tecnico delle agenzie di viaggio lavora in punti vendita al dettaglio che promuovono e vendono vacanze e prodotti legati ai viaggi. Alcune sono specializzati in viaggi d’affari mentre altre hanno una conoscenza dettagliata di luoghi specifici.

I direttori tecnici delle agenzie di viaggio sovrintendono al regolare svolgimento dell’attività e sono responsabili dello sviluppo di strategie per raggiungere o superare gli obiettivi di vendita, nonché per la gestione del personale, finanziaria e operativa quotidiana. Devono essere in grado di offrire prodotti di viaggio specializzati e competitivi per soddisfare le richieste del mercato dei viaggi, che includono prenotazioni online e viaggi su misura.

Trovi maggiori informazioni su turismoformativo.it dove potrai sciogliere tutti i dubbi sulla figura di direttore tecnico agenzia viaggi.

Per ricoprire questa figura vi è una normativa statale che ha individuato come requisiti minimi la conoscenza di due lingue straniere, la conoscenza dell’amministrazione e dell’ organizzazione delle agenzie di viaggi oltre alla conoscenza di tecnica, legislazione e geografia turistica.

Per quanto riguarda il titolo di studio si richiede il possesso del diploma di scuola superiore, preferibilmente ad indirizzo turistico, oltre ad un buon livello culturale di base integrato da corsi di formazione pluriennale.

Il direttore tecnico dovrà possedere, infine, in aggiunta ad una buon livello culturale generale una discreta preparazione nelle seguenti materie:

  • economia delle imprese turistiche e dei trasporti;
  • tecniche di formazione del bilancio e del prezzo;
  • marketing turistico, con particolare attenzione alle applicazioni nel sistema di produzione, organizzazione e distribuzione di viaggi e dei singoli servizi primari;
  • management delle imprese di intermediazione turistica;
  • management finanziario;
  • organizzazione del lavoro e gestione del personale;
  • tecnica pubblicitaria e delle pubbliche relazioni nel turismo;
  • psicologia e sociologia del consumatore dei prodotti turistici;
  • sistemi e programmi di informatica e telematica per le agenzie di viaggi.

Direttore tecnico agenzia viaggi: i compiti all’interno dell’azienda

Il direttore tecnico agenzia viaggio motiva continuamente il team di vendita per raggiungere i propri obiettivi e garantire la redditività dell’azienda. Fornisce inoltre ai team leader i dati di vendita e pianifica come vendere prodotti di viaggio e pacchetti turistici.

Si occupa altresì del reclutamento del personale, delle questioni relative ai salari e alla formazione del personale oltre a studiare incentivi e schemi di bonus. Il direttore tecnico è in prima fila anche riguardo alle richieste e ai reclami dei clienti cercando di soddisfare le loro aspettative attraverso una forte dose di problem solving. Collabora con i partner di viaggio, comprese le compagnie aeree e gli hotel, per gestire le prenotazioni e gli orari.

Il direttore tecnico, come avrete capito, è una figura polivalente e si trova a svolgere spesso mansioni proprie di aree funzionali diverse, da mansioni di natura direttiva ad altre più direttamente operative, di creazione e commercializzazione di prodotti e servizi di viaggi e turismo fino alla gestione dei siti internet.

Deve, pertanto, essere capace di gestire ogni tipo di attività dell’ agenzia o, almeno, essere in grado di comprenderne i punti essenziali, compreso il possesso dei principi delle procedure contabili aziendali.

Deve, inoltre, saper creare, generare e promuovere la vendita del complesso dei servizi agenziali oltre a valutare la funzionalità alle esigenze dell’agenzia riguardo ai mezzi informativi interni e ai sistemi telematici per la prenotazione, emissione, rendicontazione dei diversi prodotti trattati (biglietteria aerea e ferroviaria, pacchetti di viaggi su catalogo, ecc.) e supervisione.

Predispone gli organigrammi e le mansioni del personale, cura le relazioni interne all’azienda e determina le linee generali per la gestione delle risorse umane, particolarmente importante nell’industria dei viaggi oltre a creare il clima psicologico idoneo ad assicurare comunicazioni esterne professionalmente corrette da parte degli addetti a quelle mansioni (front office, prenotazioni, visite promozionali, ecc.) che sono a più diretto contatto con i potenziali fruitori dei servizi offerti.

Pianifica e decide in merito alla gestione dei flussi finanziari anche alla luce del fatto che, nelle imprese di tour operator, assume un’incidenza determinante sui risultati economici dell’attività, la corretta ed attenta gestione delle liquidità determinate dallo sfasamento tra tempi di pagamento del viaggio da parte del cliente e pagamento da parte del tour operator dei fornitori di servizi.