66.000.000 kg/anno

La produzione di erbe di Hashish e hashish rappresenta 66.000 tonnellate (intervallo superiore di stime) o 180 tonnellate al giorno.

La produzione mondiale di canabis è stata stimata in 40.000 t nel 2003 (ONU).

“L’Europa è da tempo uno dei principali mercati al mondo per il consumo di hashish ed è anche “la droga che più polarizza l’opinione pubblica”. Si stima che il consumo di erbe di hashish (“marijuana”) prevalga su quello di resina (“hashish”) e la produzione è sempre più “locale” – le piantagioni di hashish scoperte in Europa sono in aumento.

Quante persone usano l’hashish (erba)

3,8%

Nel 2014, il 3,8% della popolazione mondiale aveva fatto uso di hashish nell’ultimo anno, una percentuale che è rimasta stabile dal 1998.

183

Nel 2014, 183 milioni di persone hanno usato hashish in tutto il mondo, il che la rende la droga più utilizzata prima delle anfetamine.

Secondo il World Drug Report delle Nazioni Unite, l’hashish rimane la droga preferita a livello globale. A livello globale, l’hashish rimane di gran lunga la sostanza illecita più prodotta e consumata più frequentemente, sebbene i dati al riguardo siano limitati. Nel 2009, tra il 2,8% e il 4,5% della popolazione mondiale di età compresa tra 15 e 64 anni – tra 125 milioni e 203 milioni di persone – aveva fatto uso di hashish almeno una volta nei 12 mesi precedenti. La prevalenza del consumo di hashish in tutto il mondo è stata del 3,8% nel 2014.

Nel complesso, il consumo di hashish nella sua forma vegetale sembra avere la precedenza sulla resina

Cosa rappresenta la produzione globale di Hashish?

Se la produzione dell’hashish a base di erbe (marijuana) è molto diffusa, soprattutto nelle Americhe e in Africa, quella della resina di hashish (hashish) rimane concentrata in due soli paesi: il Marocco, che rifornisce i mercati dell’Europa

occidentale e del Nord Africa, e l’Afghanistan, che rifornisce quelli dell’Asia sudoccidentale. Nel 2010 era molto più redditizio produrre resina di hashish che coltivare papavero da oppio in Afghanistan.

Consumo di hashish in Europa

  • Consumo di hashish in Europa tra i 15-64enni
    > Sperimentatori: 74 milioni (ovvero il 22% degli adulti europei)
    >> inclusi gli utenti nell’ultimo anno: 22,5 milioni
    >>> inclusi gli utenti nell’ultimo mese: 12 milioni
  • Prevalenza del consumo di hashish nell’ultimo mese (in%) tra i 15-24enni
____________________________
Spagna
______
16,9%
Rappresentante. ceco15,4%
Francia12,7%
Italia11,5%
UK9,7%
Danimarca8,1%
Germania7,6%
Austria7,6%
Belgio6,7%
Estonia6,1%
Slovacchia6,0%
Norvegia5,9%
Olanda5,3%
Irlanda5,3%
Bulgaria4,8%
Finlandia4,4%
Ungheria4,6%
Portogallo4,1%
Lettonia4,0%
Polonia2,5%
Lituania2,0%
Cipro2,0%
Svezia1,6%
Grecia1,2%
Romania0,5%

L’hashish è la sostanza illecita più consumata in Europa. La prevalenza d’uso è stabilita come segue:

– 12 milioni di persone di età compresa tra 15 e 64 anni hanno fatto uso di hashish almeno una volta negli ultimi 30 giorni, ovvero il 4% della popolazione europea di età compresa tra 15 e 64 anni. I tre paesi più consumatori sono nell’ordine: Spagna, Regno Unito, Repubblica Ceca.

– 22,5 milioni (15-64 anni) lo hanno utilizzato almeno una volta negli ultimi 12 mesi, ovvero il 7% della popolazione totale di età 15-64 anni.

– 65 milioni (15 e 64 anni) lo hanno utilizzato almeno una volta nella vita, ovvero il 20% della popolazione totale di età compresa tra 15 e 64 anni.

Alcuni dati (incompleti) suggeriscono che 3 milioni di europei (1% di 15-64 persone) fanno uso quotidiano di hashish.

Il consumo di hashish è concentrato tra i giovani (15-24 anni) e tra gli uomini.

Convulsioni di hashish

I sequestri di hashish nel territorio dell’UE provengono da vari paesi: Paesi Bassi, Albania, Angola, Sud Africa, Giamaica, Thailandia. Ma esiste una produzione (non quantificata) all’interno della stessa UE.

Nel 2004 sono stati effettuati in Europa circa 275.000 sequestri di resina di hashish, per un totale di 1087 t. I tre paesi con il maggior numero di sequestri sono, nell’ordine: Spagna, Francia, Regno UnitoL’Europa occidentale e centrale ha rappresentato il 74% dei sequestri globali di resina (1.471 t sequestrate in tutto il mondo). L’Asia sud occidentale, il Vicino e il Medio Oriente sono al secondo posto con il 19% dei sequestri globali di resina.

La maggior parte della resina di hashish consumata in Europa proviene dal Marocco. Entra in Europa principalmente attraverso la Spagna. I Paesi Bassi sono un importante centro di distribuzione verso altri paesi dell’UE.

La produzione di hashish nel 2004 ha rappresentato 120.500 ha (“kif“) in Marocco, per una produzione potenziale di 2.760 tonnellate di hashish o resina di hashish (ONU).

Consumo di Hashish in Francia

Consumo di hashish in Francia tra i 12-75 anni (nel 2005)

> Sperimentatori (almeno una volta nella vita): 12,4 milioni
> inclusi gli utenti nell’anno (almeno un consumo nell’anno): 3,9 milioni
> inclusi gli utenti abituali (almeno dieci drink al mese): 1,2 milioni
> inclusi gli utenti giornalieri (almeno un consumo al giorno): 550.000

  • L’evoluzione del consumo regolare di hashish tra i 17enni dal 2000

• 2000: 10,0%
• 2002: 12,3%
• 2005: 10,8%
• 2008: 7,3%

I 10 maggiori consumatori di hashish al mondo

Secondo uno studio delle Nazioni Unite, il “Word drug report” 2015, sono in ordine decrescente i 10 paesi in cui l’hashish viene consumata di più al mondo: Islanda, Zambia, Stati Uniti, Italia, Nuova Zelanda, Nigeria, Canada, Bermuda, Spagna, Australia.

Produzione di hashish

2012

  • Produzione stimata di hashish (tonnellate)
    – Resina di hashish: tra 2.200 e 9.900
    – Hashish vegetale: tra 13.300 e 66.100
  • Quantità globale di hashish sequestrata (tonnellate)
    – Resina di hashish: 1.300 (di cui 853 in Europa *)
    – Hashish a base vegetale: 5.600 (di cui 70 in Europa *)
    Europa: i ventisette stati dell’Unione Europea più la Norvegia.
  • Prezzo medio al dettaglio dell’hashish (€ al grammo)
    – Resina di hashish: tra 3 e 11
    – Hashish vegetale: tra 1 e 12

Maggiori informazioni su Hashish

Non ci consideriamo responsabili per l’uso che fate di queste informazioni. I nostri articoli hanno uno scopo puramente informativo, in Italia la coltivazione dell’hashish a basso contenuto di THC è regolamentata dalla Legge 242 2016.