Il Reishi, o fungo dell’immortalità, è conosciuto e utilizzato da secoli per scopi medicinali.

Si trova comunemente in ambienti umidi come le foreste pluviali tropicali, ma può anche essere coltivato.

I funghi Reishi vengono spesso consumati come tè o succo, ma possono anche essere aggiunti a zuppe, stufati, insalate, frullati e altri piatti.

Fatti nutrizionali sul Reishi

Questi funghi dal cappello rosso non sono solo estremamente gustosi, ma rafforzano anche il sistema immunitario e guariscono da stress, stanchezza e varie malattie.

Ricco di antiossidanti

Il Reishi è un alimento estremamente ricco di antiossidanti e quindi aiuta a prevenire i danni ossidativi e l’invecchiamento cellulare.

Questi antiossidanti aiutano anche a rafforzare il sistema immunitario e a ridurre il rischio di sviluppare alcune malattie.

È possibile aumentare la quantità di antiossidanti nella dieta consumando funghi reishi, mirtilli, lamponi, more, bacche di goji, mirtilli rossi, gelsi,

fragole, mandorle, anacardi, arachidi, noci, noci brasiliane, noci pecan, pistacchi, pinoli, macadamia, arachidi, noci, tahini e semi di sesamo, nonché olive, pomodori secchi e olio extravergine di oliva.

Sostiene un sistema immunitario sano

I funghi Reishi sono uno dei superalimenti che possono rafforzare il sistema immunitario e aiutare a combattere le infezioni.

Lo fanno aumentando il numero di globuli bianchi del corpo, responsabili della lotta contro le infezioni e le malattie.

I funghi Reishi sono anche ricchi di vitamine del gruppo B che aiutano il corpo a produrre energia e sono essenziali per un sistema immunitario sano.

La vitamina B12 e l’acido folico presenti nel reishi riducono anche il rischio di malattie cardiovascolari e ictus, mentre le vitamine B1 e B2 riducono lo stress, l’ansia e la depressione.

Questi funghi contengono anche oligominerali come ferro, magnesio e zinco, essenziali per rafforzare il sistema immunitario e combattere infezioni e malattie.

Il ferro, ad esempio, contribuisce alla produzione di emoglobina nei globuli rossi che ci aiutano a combattere le infezioni.

Il magnesio è essenziale per il metabolismo energetico e viene utilizzato dal sistema immunitario per produrre ATP, mentre lo zinco è essenziale per una corretta funzione immunitaria.

Aiuta ad alleviare lo stress e l’ansia.

I funghi Reishi sono stati utilizzati come rimedio naturale per l’ansia. Aiutano a rilassare il corpo e a ridurre i livelli di stress, ansia e cortisolo fino al 68%.

Questo, a sua volta, regola i livelli di zucchero nel sangue, la pressione sanguigna e i livelli di lipidi nel sangue, riducendo il rischio di sviluppare malattie come il diabete e le malattie cardiache.

Questi funghi sono anche un’ottima fonte di vitamine del gruppo B che aiutano a ridurre lo stress e l’ansia.

Queste vitamine sono note per regolare il sistema nervoso, riducendo l’ansia e aiutando a concentrarsi.

La vitamina B6, in particolare, è nota per ridurre lo stress e l’ansia e per aumentare il senso di soddisfazione.

Aiuta a combattere l’infiammazione cronica

L’infiammazione cronica è il danneggiamento dei tessuti corporei da parte di sostanze chimiche nocive ed è legata a una serie di malattie tra cui infarti, ictus, artrite, cancro e persino diabete.

I funghi Reishi sono alimenti antinfiammatori e aiutano a ridurre l’infiammazione.

Contengono composti come triterpeni, polisaccaridi, aminoacidi ed ergosterolo che hanno dimostrato di avere effetti antinfiammatori.

Questi funghi sono anche un’ottima fonte di flavonoidi, vitamine, minerali e altri nutrienti essenziali per un sistema immunitario sano.

Contribuiscono a proteggere l’organismo dalle infezioni e a ridurre il rischio di sviluppare malattie croniche.

La vitamina C, ad esempio, è essenziale per la produzione di collagene, importante per ridurre le infiammazioni.

La vitamina A, invece, è importante per un sistema immunitario sano, in quanto previene infezioni e virus.

Rafforza il sistema cardiovascolare

I funghi Reishi sono un’ottima fonte di acidi grassi omega-3, che sono antinfiammatori e hanno dimostrato di ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari.

Contengono inoltre vitamine del gruppo B che aiutano a regolare il sistema cardiovascolare e a prevenire i coaguli di sangue.

Questi funghi contengono anche ferro, magnesio e zinco, essenziali per ossa e denti forti.

Il ferro, ad esempio, è importante per la produzione di globuli rossi, mentre il magnesio è essenziale per il metabolismo energetico.

Lo zinco è essenziale per una corretta funzione immunitaria e aiuta anche a regolare la pressione sanguigna.

Ripara le cellule e i tessuti danneggiati

Questi funghi sono anche un’ottima fonte di vitamina B2 e B6, che aiutano a ridurre lo stress e l’ansia, a migliorare l’umore e a riparare le cellule e i tessuti danneggiati.

La vitamina B6, ad esempio, è importante per il metabolismo degli aminoacidi, responsabile della produzione di proteine nell’organismo.

È inoltre essenziale per la salute del cervello e del sistema nervoso e per la regolazione dell’umore.

La vitamina B2, invece, è essenziale per il metabolismo energetico e per la produzione di emoglobina, DNA e RNA, responsabili della crescita e della rigenerazione delle cellule.

È inoltre responsabile del corretto funzionamento del sistema nervoso e della salute del cervello.

Conclusione

I funghi reishi sono i più comuni, ampiamente disponibili e facilmente coltivabili al mondo.

Consumarli o aggiungerli in cucina ha molti benefici, che vanno dal rafforzamento del sistema immunitario, alla riduzione dell’ansia e dello stress,

alla lotta contro le infiammazioni croniche, al rafforzamento del sistema cardiovascolare e alla riparazione di cellule e tessuti danneggiati.

Ci sono molti modi per includere i funghi reishi nella vostra dieta.

Si possono aggiungere a zuppe e stufati, o anche a piatti saltati in padella.

In alternativa, si possono aggiungere a frullati, insalate o anche succhi per ottenere una bevanda salutare.